Augusto e Daniele, prossimi diaconi in vista del sacerdozio: l'ordinazione a San Marco con il Patriarca

La cerimonia avverrà sabato 9 novembre alle 15.30 nella Basilica di San Marco

Due studenti del Seminario Patriarcale di Venezia, Augusto Prinsen e Daniele Cagnati, saranno ordinati diaconi, in vista del sacerdozio, nel pomeriggio di sabato 9 novembre, alle 15.30, nella basilica cattedrale di S. Marco a Venezia per l’imposizione delle mani del Patriarca Francesco Moraglia che presiederà la Santa Messa solenne.

I due nuovi diaconi

Augusto Prinsen ha 32 anni, è nato in Olanda a Leiden (la città di Rembrandt) da papà olandese e mamma molisana e dall’età di 8 anni ha vissuto a Varese; si è laureato in Ingegneria meccanica al Politecnico di Milano ed ha anche lavorato per brevi periodi nel settore cantieristico (una raffineria e un inceneritore) ed anche in un’azienda di elicotteri; entrato in Seminario a Venezia nel settembre 2013 ha vissuto numerose esperienze pastorali in diverse realtà parrocchiali oltreché nel carcere maschile veneziano e come docente di religione al Collegio Morosini: è stato a Campalto, Lido, S. Barbara e Gazzera (per circa tre anni), Caorle, Mira e da un anno è a S. Lorenzo di Mestre. Daniele Cagnati compirà tra non molti giorni 31 anni e arriva da Jesolo Paese (parrocchia di S. Giovanni Battista); appassionato di rugby e di canto lirico (e in entrambi i contesti se la cavava bene…) si è diplomato ragioniere e in quel settore - oltre che come cameriere durante la stagione - ha lavorato per qualche anno; in Seminario da fine settembre 2013, oltreché di pastorale vocazionale, ha fatto anche lui diverse esperienze pastorali in più parrocchie e zone della Diocesi: a Jesolo, al Lido, a Caorle e poi (per due anni) a S. Giuseppe e al Corpus Domini di Mestre per poi giungere, da poche settimane, a servizio nelle parrocchie di Favaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le promesse

Durante il rito di ordinazione i due futuri diaconi esprimeranno davanti al Vescovo le loro “promesse” di esercitare il diaconato “con umiltà e carità”, di custodire e annunciare la fede, di vivere nel celibato, di dedicarsi alla preghiera ed in particolare alla Liturgia delle Ore, di obbedienza al Vescovo e di “conformare tutta la vita a Cristo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento