Anche le discoteche provano a ripartire

Il King's di Jesolo è stato il primo, nel weekend: 1400 presenze, tutte su prenotazione. Per Polato (Silb) «i locali evitano occasioni di movida improvvisata, come quella della rissa di sabato»

Foto Hierbas - Jesolo

Un passo in più è stato fatto nel mondo delle discoteche: nel weekend ha aperto il King's, noto club di Jesolo in cui si è svolta la prima serata della stagione, dopo la chiusura forzata per il lockdown. Le modalità non sono quelle di una volta: bisogna rispettare le distanze e tutte le norme di sicurezza per ridurre il rischio della diffusione del coronavirus. «Il locale ha lavorato quasi a numero chiuso, raggiungendo il limite delle 1400 presenze stabilito in base al Dpcm», dice Franco Polato, presidente provinciale di Silb, che rappresenta i locali da ballo aderenti a Confcommercio. «Bisognava rispettare il distanziamento in pista da ballo - spiega - e il dj ha fermato la musica quando si formavano degli assembramenti. È stata rinforzata la sorveglianza, c'è l'obbligo delle mascherine negli spazi comuni. Non è semplice: una volta c'erano certi riti mentre adesso vanno rispettate delle precise normative».

«Non è un modello sostenibile a lungo - fa presente Polato - ma per ora è un passo, un segnale, in attesa che a metà luglio cambino le regole. Bisogna anche pensare al personale, garantire il lavoro ad uno zoccolo duro di maestranze, è un patrimonio che non va perso. E poi è giusto per la località: Jesolo è il luogo del divertimento ed è celebre per i suoi locali. Senza discoteche le persone perdono un punto di riferimento. Se apriamo i locali togliamo pressione da situazioni di movida improvvisata, come quella che ha portato alla rissa di sabato sera».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per ora il King's è l'unico locale da ballo ad avere aperto. Una settimana prima aveva ripreso l'attività Hierbas, dinner club che fa parte dello stesso King's. In precedenza erano ripartiti Gasoline e Capannina, sempre con schema bar-ristorante. E gli altri? «Il weekend del primo di luglio riaprirà il Marina Club - riepiloga Polato - mentre Vanilla e Muretto probabilmente resteranno chiusi per tutta la stagione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Schianto in macchina nella notte, morto un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento