rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità San Marco / Piazza San Marco

Musei civici, ufficiale la disdetta degli integrativi per i servizi. Aperture straordinarie per le festività

Assemblea pubblica il 9 dicembre dalle 10 alle 14 a San Marco. Intanto per le festività Palazzo Ducale e Museo Correr saranno aperti fino alle 23 e i musei tutti i giorni da lunedì 6 a mercoledì 8 dicembre, e per le feste da venerdì 17 a domenica 9 gennaio

È ufficiale. Martedì 30 novembre le cooperative Coopculture e Socioculturale che hanno in appalto i servizi museali di guardia sala, biglietterie, biblioteche e guide museali hanno comunicato a Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti, i sindacati dei lavoratori, la disdetta unilaterale del contratto integrativo aziendale, sottoscritto in data 23 settembre 2019. «Un'azione vergognosa e scellerata nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori che effettuano servizio da oltre 20 anni all’interno dei Musei civici veneziani custodendo un patrimonio pubblico che tutto il mondo ci invidia», commentano le organizzazioni. L'annuncio era stato fatto poco tempo fa verbalmente e ora le cooperative, a un mese dalla scadenza degli accordi integrativi che sarà a fine anno, hanno deciso di interromperli anche in vista del termine dell'appalto, previsto per fine febbraio prossimo. Poi si tornerà a gara. Per i sindacati gli integrativi dovevano rimanere in piedi. Sia come base di partenza per una nuova aggiudicatrice, sia in caso di continuità delle cooperative attuali per garantire ai dipendenti le condizioni migliorative. «Saranno mantenute in ogni caso. Su questo avevamo garantito - commenta il direttore di Coopculture Adriano Rizzi -. Abbiamo preferito sospendere solo perché attendiamo la prossima gara. Non sappiamo ancora quali saranno le condizioni del bando e se rientreremo». 

L'assemblea

«Non è possibile che un appalto pubblico gestito dalla Fondazione musei civici debba ricadere economicamente sulla parte più debole - commentano le sigle - ad oggi i Musei civici e il Comune non hanno ancora ritenuto opportuno riaprire tutte le sedi museali, se non per il periodo natalizio, creando così non solo un danno all’immagine turistico/culturale della città ma anche un danno economico al personale, 400 addetti, che ricordiamo essere quasi tutto part time e per la maggior parte donne che dal primo gennaio vedranno una diminuzione della propria retribuzione (che ad oggi è di circa 700 euro mensili), più l'abolizione dei buoni pasto». Le organizzazioni sindacali si sono attivate proclamando lo stato di agitazione e organizzando un’assemblea pubblica prevista per il 9 dicembre dalle 10 alle 14 ai musei di piazza San Marco.

Le aperture per Natale

Intanto per le prossime festività i Musei civici di Venezia avranno aperture straordinarie e prolungate per permettere a cittadini e visitatori di scoprire il patrimonio culturale della città, le collezioni e le mostre temporanee ogni giorno e negli orari serali. «La cultura illumina il mondo e in questo Natale di luce ricco di eventi e manifestazioni non potevano mancare i nostri Musei - è il commento del sindaco Luigi Brugnaro - Saranno feste all'insegna della speranza e della voglia di rinascita, proprio nell'anno in cui Venezia celebra i suoi 1600 anni di storia. Feste che vivremo in sicurezza e nel pieno rispetto delle normative per evitare il diffondersi del Covid. Le luminarie portano la luce nelle nostre strade, nelle nostre calli e in tutto il territorio, la cultura e la bellezza illuminano la nostra storia e il nostro presente aiutandoci nel nostro andare verso il futuro». «Grazie all'amministrazione comunale  - aggiunge la presidente della Fondazione Musei civici di Venezia, Mariacristina Gribaudi - le feste saranno accompagnate dai nostri musei, pronti ad accogliere in piena sicurezza i nostri cittadini, che ricordo hanno sempre accesso gratuito alle nostre collezioni, e di tutti quelli che amano e ammirano la nostra città e perciò la visitano. L'estensione degli orari di apertura è un segno tangibile in un momento difficile in cui trovare serenità, se è vero che l'arte e la bellezza possono curare l'animo delle persone».

Aperture serali

Palazzo Ducale e Museo Correr saranno aperti in occasione delle festività fino alle 23 (ultimo ingresso ore 22) da venerdì 3 dicembre a martedì 7 dicembre e ogni venerdì, sabato e domenica dal 17 dicembre al 9 gennaio 2022.

Aperture straordinarie 

I Musei civici saranno aperti tutti i giorni in occasione della Festa dell'Immacolata, da lunedì 6 dicembre a mercoledì 8 dicembre, e per le feste di Natale e nuovo anno da venerdì 17 dicembre a domenica 9 gennaio 2022. Nel sito della Fondazione Muve sono indicati nel dettaglio gli orari di tutti musei che saranno aperti: Palazzo Ducale; Museo Correr; Ca’ Pesaro-Galleria Internazionale d’Arte Moderna; Ca’ Rezzonico-Museo del Settecento Veneziano; Casa di Carlo Goldoni; Museo del Merletto a Burano; Museo del Vetro a Murano, Museo di Palazzo Mocenigo Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo; Museo di Storia Naturale di Venezia Giancarlo Ligabue.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musei civici, ufficiale la disdetta degli integrativi per i servizi. Aperture straordinarie per le festività

VeneziaToday è in caricamento