L'erba cresce anche grazie ai temporali: emergenza in terraferma e isole

Le piante invadono vialetti e giardini anche a Burano. Emergenza al Lido, Mestre, Marghera e Campalto. Interrogazione del Pd alla Municipalità di Favaro

Erba alta a Burano

L'erba avanza e si prende vialetti, parchi, bordi strada, sottopassi e ciclabili in tutto il Veneziano. Stesso problema emerso e segnalato dai cittadini anche a Burano, come fatto presente dalla capogruppo Pd in consiglio comunale, Monica Sambo. Dopo i primi post sui social e gli appelli dei cittadini agli sportelli comunali, è la volta delle interrogazioni dei gruppi consiliari, come quella del capogruppo Pd della Municipalità di Favaro, Alessandro Baglioni, al presidente Marco Bellato. «Lo sfalcio dell’erba delle aree verdi del territorio deve avvenire con regolarità - scrive -. A fronte delle problematiche di quest’estate, quali azioni intende intraprendere? Quali trattamenti anti zanzare sono previsti?».

Zanzare

«Al Lido, via Miranese, Marghera, Favaro, Campalto è enorme il problema legato allo sfalcio, non solo dei parchi ma anche di tutto il verde pubblico», scrive Baglioni. Al Lido l'erba ha preso il possesso del parco alle quattro fontane. «Ma anche tutte le aiuole non centrali si trovano in condizioni pessime: infatti basta allontanarsi dai luoghi della mostra del Cinema per trovarsi di fronte a erba alta e incolta, zanzare e insetti».

L'appalto

«Molti spazi di verde pubblico non sono inseriti nel contratto di servizio dell’appalto, e dunque queste zone vengono seguite solo in caso di specifica richiesta (e con costi ulteriori). Chiediamo quindi all’amministrazione, quando vi sarà la modifica dell’appalto, di mettere mano anche a questo tipo di richieste. I cittadini sono esasperati - scrive Baglioni -. Per questo presenteremo una interrogazione. L'erba impedisce la fruizione di panchine e giochi per i bimbi». Urge mettere mano al tagliaerba per l’area verde di piazzale Cavalieri d’Italia e la nuova piastra polivalente vicina alla palestra Fucini a Favaro, e al parco Chiarin a Campalto (vedi foto da Facebook).

WhatsApp Image 2019-08-23 at 15.01.31-2

Le richieste

«In data 22 aprile 2019 avevo inviato un’interrogazione al presidente della Municipalità di Favaro - aggiunge Baglioni - affinché lo sfalcio dell’erba nel parco Chiarin avvenisse con regolarità. Evidentemente il problema era stato solamente tamponato pochi giorni dopo, con un intervento di sfalcio riparatore. Ora la problematica è riesplosa. Chiedo un intervento rapido e una riprogrammazione degli sfalci. Non devono più verificarsi situazioni in cui le panchine dei parchi non si vedono perchè inglobati nella vegetazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento