Iniziano gli esami di maturità

Si parte il 17 giugno con tutte le nuove regole per l'emergenza Covid. Niente scritti, solo un lungo orale

Il 17 giugno nelle scuole superiori di tutta Italia iniziano gli esami di maturità che, data l'emergenza sanitaria, quest'anno consistono in un'unica prova orale di circa un'ora, alla presenza della commissione e di un accompagnatore/testimone. In questi giorni, quindi, gli studenti tornano "dal vivo" nelle scuole dopo mesi di lockdown e lezioni a distanza. La maturità riguarda 38mila ragazzi veneti, dei quali oltre 6mila veneziani.

Come si svolge l'esame

I colloqui saranno più lunghi del solito, circa 60 minuti, e avverranno in cinque fasi: all'inizio lo studente presenterà il suo elaborato, assegnato dai docenti entro l'1 giugno e consegnato via email entro il 13, sulle discipline che avrebbero riguardato la seconda prova scritta. Segue una prova di analisi del testo con un brano di letteratura italiana tra quelli studianti nel corso dell'anno, in sostituzione della prima prova scritta. Dopo queste due fasi iniziali, lo studente esporrà una relazione sulle proprie esperienze durante il tirocinio dei Pcto (Percorsi per competenze trasversali e l'orientamento, ossia la vecchia alternanza scuola-lavoro) e infine risponderà ad alcune domande su cittadinanza e costituzione.

Voti e mascherine

Un esame di maturità ovviamente diverso, così come diverso sarà il sistema di assegnazione dei crediti rispetto al passato. Il voto finale rimane espresso in centesimi e si potrà ottenere la lode. Il percorso scolastico avrà un peso maggiore sul punteggio totale, fino a 60 crediti, mentre il colloquio orale potrà valere al massimo 40 crediti. Ogni studente potrà portare con sé un solo accompagnatore. All'interno degli edifici scolastici sarà obbligatorio mantenere una distanza di almeno due metri gli uni dagli altri. I commissari dovranno indossare sempre la mascherina, mentre i maturandi potranno abbassarla durante il colloquio ma mantenendo tassativamente la distanza di due metri. Niente baci e abbracci per festeggiare, naturalmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agli studenti è rivolto l'augurio del presidente della Regione: «Da domani i nostri ragazzi cominceranno a ottenere la maturità scolastica, ma quella della serietà e del senso civico l’hanno già conquistata con i loro comportamenti esemplari nel lungo periodo del lockdown per il coronavirus. Hanno affrontato una prova dura come l’isolamento, hanno insegnato a tanti adulti come comportarsi, hanno studiato pur nelle inevitabili difficoltà dell’on line, hanno rinunciato a incontrarsi, vedersi, socializzare con forza di volontà da grandi. Auguro a tutti loro il successo in questa nuova avventura con i loro insegnanti, perchè l’esame di maturità è una di quelle vicende della vita che nessuno di noi ha più dimenticato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento