rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Attualità Mestre Centro

Mestre accoglie gli imprenditori della Gen Z

Al Candiani un evento con alcuni dei protagonisti del settore, tra informazione social e crypto. A idearlo è stata la 21enne Marta De Vivo con l'appoggio di Confesercenti: «Questa città può essere un hub dell'innovazione»

Mestre come polo della nuova imprenditoria, quella dei giovani della generazione Z che fanno impresa con il digitale e i social. A proporlo è Marta De Vivo, veneziana di 21 anni, blogger e scrittrice, che ha ideato un evento ad hoc: si chiama Earendel Fest, dal nome dell’ultima stella del sistema solare scoperta, e si terrà martedì 18 ottobre (ore 18.00) nelle sale di Img Cinemas, piazzale Candiani. Gli ospiti sono alcuni dei protagonisti più noti del settore: la giornalista Silvia Sciorilli Borrelli, il venture capitalist Lorenzo Castelli, le due fondatrici di Factanza, Livia Viganò e Bianca Arrighini, la giornalista Chiara Piotto della media company Torcha e Gianluigi Ballarani, esperto del mondo crypto.

Ospiti «quasi tutti under 30», sottolina De Vivo, rappresentanti di «un ricambio generazionale di cui l'Italia ha un grande bisogno. Come veneziana mi sono resa conto che mancavano dei contenitori di questo tipo, spazio per giovani voci che stanno realizzando qualcosa di concreto e portando cambiamento». Senza nulla togliere «al mondo tradizionale», precisa, che rappresenta le radici della modernità e che ha costruito la ricchezza del paese e del Veneto. «Vogliamo che l'evento diventi un appuntamento annuale - continua De Vivo - e lanciare il messaggio che Venezia può essere un hub dell'innovazione».

A promuovere l'evento è Confesercenti, che sposa l'idea di valorizzare l'imprenditoria giovanile e le start up innovative. E in particolare, di farlo a Mestre. «È un mondo ancora poco conosciuto - commenta Maurizio Franceschi, direttore di Confesercenti metropolitana - ma le start up e le imprese creative sono una parte importante dell'economia italiana, equivalente al 6% del Pil e con un fatturato di 90 miliardi. Mestre, città che è alla ricerca di un'identità, si presta ad uno sviluppo legato all'innovazione e alla cultura: si pensi ad esempio ai grandi processi di riqualificazione urbana, rappresentati dal polo M9, ai tanti punti di interesse culturale».

L'evento è gratuito ma è consigliata la prenotazione al link https://www.eventbrite.it/e/biglietti-earendel-fest-431885961537.

Gli speaker

Silvia Sciorilli Borrelli è giornalista e opinionista, prima corrispondente italiana del Financial Times a Milano, autrice del libro “L'età del cambiamento” (casa editrice Solferino). Lorenzo Castelli è co-fondatore di Alchimia Investments, un veicolo di investimento di Venture Capital con sede a Roma e Milano. Insieme a Paolo Barletta, finanzia progetti come Chiara Ferragni Brand, Orient Express e molti altri.

Bianca Arrighini e Livia Viganò, nate nel 1997, durante gli studi universitari in ambito economico all’università Bocconi hanno co-fondato la media company Factanza, nata nel 2019 per «rivoluzionare il mondo dell'informazione, adattandolo al modo di comunicare delle nuove generazioni». Factanza diffonde ogni giorno sui suoi canali social (principalmente su Instagram) informazioni essenziali per essere aggiornati sull'attualità in pochi minuti, con format creati per catturare l'attenzione e avvicinare i giovani al mondo dell'informazione.

Chiara Piotto, nata a La Spezia, 29 anni, è giornalista e ha all'attivo collaborazioni con HuffPost Italia, SkyTg24, Rai 2. Ora lavora come responsabile della comunicazione di Torcha, progetto editoriale nato su Instagram che approfondisce temi di attualità. Gianluigi Ballarani, imprenditore e dirigente d'azienda, è noto per aver fondato Human Data Income, o Hdi. È stato anche amministratore delegato dell'agenzia di marketing Hotlead.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre accoglie gli imprenditori della Gen Z

VeneziaToday è in caricamento