Sabato 7 luglio la festa di Liberi e Uguali a Mira

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Sabato 7 luglio la festa di Liberi e Uguali a Mira

La festa di Liberi e Uguali metropolitana di Venezia si terrà a Borbiago di Mira sabato 7 luglio presso gli spazi di via Malpaga 81. Sarà un’occasione di dibattito politico e di convivialità che anticipa il percorso costituente della nuova formazione politica della sinistra italiana che avrà luogo in autunno.

Ripartire dai temi del lavoro, dei diritti sociali e civili, della reazione alle politiche di destra dell’attuale governo rappresenta un modo concreto per ripensare la sinistra, i suoi valori, i bisogni materiali e quotidiani delle persone, delle famiglie e delle imprese. La festa inizierà alle ore 18.00 con il dibattito sui temi politici generali, con la partecipazione di Flavio ZANONATO (Europarlamentare di Liberi e Uguali), Piero RUZZANTE (consigliere regionale di Liberi e Uguali), Riccardo COLLETTI (segretario FILCTEM-CGIL di Venezia).

Alle ore 21.00 si terrà la cena di autofinanziamento cui parteciperà Nicola FRATOIANNI, deputato di Liberi e Uguali, per un momento di incontro con gli aderenti e i simpatizzanti della festa, che rinnova l’idea della politica come gratuità, incontro, volontariato. Sarà il lavoro e la sua precarietà oggi il tema del dibattito delle ore 21.00 cui parteciperanno lo stesso Nicola FRATOIANNI, Michele MOGNATO (Liberi e Uguali Venezia), Clara MOGNO (ricercatrice Gig Economy), Antonio SILVESTRI (segretario FIOM-CGIL di Venezia). Anche in questo caso il tentativo è quello di leggere le profonde trasformazioni del mondo del lavoro, dalle filiere tradizionali a quelle innovative, assicurando le tutele fondamentali per lavoratrici e lavoratori e la dignità stessa del lavoro. Tutte le iniziative sono aperte al pubblico. Chi desidera partecipare alla cena può prenotare ai seguenti numeri di telefono: 334/1483310 e 329/3898547".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento