menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia lancia un festival letterario virtuale per avvicinare i giovani alla lettura

Dal 20 al 22 maggio appuntamenti online con "Nuove Frequenze. Leggere Giovani", l'iniziativa nata dalla collaborazione tra la biblioteca civica Vez e l’associazione culturale Hamelin di Bologna con ospiti di fama internazionale

"Nuove Frequenze. Leggere Giovani" è il nuovo festival letterario virtuale nato dalla collaborazione tra la biblioteca civica Vez e l'associazione culturale Hamelin di Bologna per promuovere la lettura tra i giovani. Dal 20 al 22 maggio sul sito internet del comune e sui canali social della rete biblioteche di Venezia saranno messe a disposizione del pubblico quattro video interviste agli scrittori di best-seller internazionali che hanno partecipato al progetto: i protagonisti sono Frances Hardinge, David Almond, Néjib e Marino Neri.

Gli autori attrverso le interviste si racconteranno mostrando i luoghi in cui vivono, gli studi dove scrivono e disegnano, parlando delle loro opere grazie ai filmati realizzati con il contributo della video maker e animatrice Beatrice Pucci. Si tratta di un modo per far entrare i giovani lettori e lettrici nell’universo di questi artisti attraverso una chiave personale presentandosi con la loro voce e le loro passioni.

Il programma 

  • mercoledì 20 maggio alle 17.00 si inizia con Frances Hardinge, nome emergente della letteratura inglese che nelle sue storie riesce ad intrecciare l'ambientazione rigorosamente storica e il fantastico catturando l'attenzione e le passioni degli adolescenti. Al festival, parlerà dei suoi romanzi più importanti, come L’albero delle bugie e La ragazza senza ricordi (entrambi Mondadori), e ci darà un assaggio del suo ultimo libro, La luce degli abissi (Mondadori), la cui uscita è prevista per l’estate.
  • giovedì 21 maggio alle 17.00 l'appuntamento è con David Almond, autore di Skellig, La storia di Mina, Il grande gioco e moltissimi altri romanzi che lo collocano nell'olimpo della letteratura classica per i giovani. La sua ultima fatica La canzone di Orfeo (Salani) è una riscrittura sorprendente e visionaria del mito di Orfeo ed Euridice, in cui si intrecciano il racconto di una grande amicizia e l’intensità totalizzante del primo grande amore e l’incanto della voce e della giovinezza.
  • venerdì 22 maggio alle 17.00 è la volta di due fumettisti. Marino Neri, autore dell’immagine del festival, presenta un ritratto d'autore: con i suoi graphic novel rielabora in chiave contemporanea la lezione dei grandi maestri del fumetto, da Hugo Pratt a José Munoz, e racconta storie di adolescenti alla ricerca del loro posto nel mondo, fra le pieghe della provincia italiana. A seguire arrivano le Immagini raffinate ed essenziali che nascono dalle creazioni del fumettista franco tunisino Néjib che alle 17.30, presenta il suo ultimo graphic novel Swan (Coconino Press - Fandango, 2020), primo volume di una nuova serie a fumetti, già un successo in Francia. Una storia di emancipazione, tra realtà e finzione storica, ambientata nella Parigi dei pittori impressionisti, per raccontare la bruciante passione per l’arte e il suo prezzo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento