rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Lido

Come sarà la Mostra del cinema: qualche film in meno e due arene all'aperto

Dal 2 al 12 settembre una cinquantina di pellicole che rappresentano «il meglio dell'industria cinematografica degli ultimi mesi». Proiezioni e attori al Lido, come da tradizione. Bisognerà rispettare le distanze

La Mostra del Cinema 2020 (2-12 settembre) sarà diversa, con qualche film in meno in concorso e i protocolli sanitari da rispettare, a partire dal distanziamento fisico. Gli elementi cardine, però, saranno quelli di sempre: l'organizzazione ha confermato che i concorsi Venezia 77 e Orizzonti si svolgeranno, così come la sezione Fuori Concorso e Biennale College Cinema; le proiezioni si terranno, come da tradizione, nelle sale del Lido: sarà necessario, però, adottare «tutte le misure di sicurezza» che saranno in vigore alla data dell'evento.

Il concorso Venezia Virtual Reality, anziché sull’isola del Lazzaretto Vecchio, sarà interamente fruibile online. La sezione Venezia Classici sarà ospitata all’interno del programma del festival "Il Cinema Ritrovato", dal 25 al 31 agosto a Bologna, e poi replicata a Venezia nei mesi successivi. Salta completamente, invece, la sezione Sconfini, «allo scopo di garantire il maggior numero di posti disponibili alle repliche dei film delle sezioni principali».

Arene e cinema

La Biennale ha comunicato che saranno disponibili anche due arene all’aperto, una ai Giardini della Biennale e una al pattinodromo del Lido. La maggior parte dei film del programma ufficiale sarà inoltre replicata ai cinema Rossini di Venezia e al Candiani di Mestre, nell’ambito del programma "Esterno notte" organizzato dal Circuito Cinema del Comune di Venezia.

Attori al Lido e conferenze via web

«La selezione ufficiale di Venezia 77, con i suoi 50-55 film provenienti da tutto il mondo, offrirà la panoramica di quanto di meglio l’industria cinematografica ha prodotto negli ultimi mesi - ha detto il direttore artistico, Alberto Barbera - Una nutrita presenza di autori e attori accompagnerà i film al Lido», mentre le conferenze stampa saranno trasmesse anche via web per chi non potrà partecipare di persona.

«Sono estremamente lieto che la Biennale Cinema possa tenersi - ha aggiunto Barbera - con una minima riduzione di titoli e sezioni. Senza dimenticare le tante vittime di questi ultimi mesi, il primo festival internazionale dopo la forzata interruzione imposta dalla pandemia assume il significato di un’auspicata celebrazione della ripartenza e di messaggio di concreto ottimismo per l’intero mondo del cinema, duramente colpito dalla crisi».

Altri dettagli saranno diffusi in una conferenza stampa programmata per il 28 luglio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sarà la Mostra del cinema: qualche film in meno e due arene all'aperto

VeneziaToday è in caricamento