Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il lockdown raccontato dai bambini alla Mostra del Cinema

Paure, pensieri e sogni dei piccoli durante la fase più pesante della pandemia: a Venezia un documentario racconta il vissuto di alcuni piccoli di Vo’

 

Alla Mostra del Cinema di Venezia un corto racconta il lockdown visto dai bambini di Vo’ Euganeo (Padova), città del Veneto "chiusa" dopo il 21 febbrario scorso, al manifestarsi del primo focolaio di contagio da Coronavirus in Italia. Sei bambini tra i sei e i dodici anni: Thomas, Michelle, Zaccaria, Letizia, Rebecca e Riccardo, sono i protagonisti del cortometraggio «I bambini di Vo'» presentato alla 77esima edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica. 

I protagonisti del film, intervistati secondo uno schema studiato e condotto da una psicoterapeuta dell’età evolutiva, hanno raccontato come hanno vissuto quei momenti drammatici per poi svelare le aspettative per il futuro, i propri sogni e quelli di un intero Comune che è ripartito grazie alle proprie eccellenze. Filo conduttore delle testimonianze è anche il tanto atteso ritorno a scuola di lunedì per rivedere insegnanti e compagni. Un rientro che sarà accompagnato dalla visita del capo dello Stato Sergio Mattarella che proprio a Vo’ il 14 settembre inaugurerà l’anno scolastico. 

Il cortometraggio nasce da un’idea di Lorenzo Munegato (montaggio di Antonello Monti, riprese di Alberto Pezzella) ed è stato prodotto dallo studio di comunicazione The Skill che affianca il Comune di Vo' e il Consorzio di promozione turistica Terme-Colli Euganei. Per la dottoressa Francesca Munegato, psicoterapeuta esperta dell’età evolutiva, «i bambini di Vo' hanno vissuto una situazione di emergenza sanitaria paurosa e senza precedenti». Insieme alle loro famiglie i piccoli hanno spesso trasformato questa situazione in un’occasione di apprendimento creativo, con la rappresentazione del vissuto attraverso immagini, disegni e racconti. «Abbiamo superato la fase più dura - afferma il sindaco di Vo' Giuliano Martini - e siamo ripartiti. L’entusiasmo dei bambini, con il loro ritorno in classe, è un momento importante per tutto il Paese».

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento