Fondazione di Venezia: 4,5 milioni di euro per M9, Fenice e atenei veneziani

Il documento programmatico previsionale deliberato venerdì prevede investimenti per 750mila euro nei due atenei Ca' Foscari e Iuav. 1,8 milioni per il nuovo polo museale

Pronti 4,5 milioni di euro di erogazioni per il territorio. È l'investimento deliberato dalla Fondazione di Venezia con il DPP (Documento programmatico previsionale) per il 2019. Anche per l'anno venturo è stata confermata la priorità di un impegno economico consistente nell'ambito culturale. Nello specifico è prevista in particolare un’erogazione di 1,8 milioni di euro per M9, la cui inaugurazione è in programma il prossimo primo dicembre.

Fenice, Ca' Foscari e Iuav

Confermata anche la partnership con la Fondazione Teatro La Fenice, di cui la Fondazione di Venezia è il primo finanziatore privato con un investimento pari a 1 milione di euro. Nel campo della ricerca e dei progetti di alta formazione, il documento rafforza il sostegno alle attività dei due atenei veneziani, Ca’ Foscari e Iuav, con i quali sono state rinnovate nel corso del 2018 le convenzioni operative. E sempre in relazione alle attività condivise con i due atenei, si ribadisce il ruolo attivo di Vede, il marchio collettivo della Fondazione creato per favorire il dialogo fra imprese, giovani, istituzioni culturali e territorio. Per le due Università e per il complesso delle attività di ricerca si prevede la corresponsione di circa 750mila euro.

Alternanza scuola-lavoro

Per quanto riguarda il settore legato dell'educazione, istruzione e formazione, il Documento rinnova l’investimento sui progetti di alternanza scuola-lavoro ideati  in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per il Veneto. Continua anche l’impegno per rafforzare il ruolo della Fondazione come soggetto attivo nella promozione e nell’organizzazione di iniziative culturali: strategica in questo senso resta la Casa dei Tre Oci, polo culturale di proprietà della Fondazione e punto di riferimento per mostre ed esposizioni di rilievo internazionale sulla fotografia contemporanea.

Brunello: «Investiamo nella crescita»

«Questo documento di previsione - commenta Giampietro Brunello, presidente della Fondazione di Venezia - conferma la volontà di investire sulla crescita e sullo sviluppo di quelle che, soprattutto nel campo della conoscenza e della cultura, sono le eccellenze di Venezia e del suo territorio. Tra queste non possiamo non ricomprendere il progetto M9, un modello innovativo che mira alla sostenibilità culturale attraverso l’equilibrio fra attività museali e attività economiche. Si tratta del più importante investimento della Fondazione, un progetto che, come buoni padri di famiglia, non possiamo non sostenere in particolare nella sua fase di avvio, contando che diventi presto un consapevole patrimonio dalla collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Dpcm, quando serve l'autocertificazione in Veneto: il modello ufficiale da scaricare

Torna su
VeneziaToday è in caricamento