menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondazione di Venezia, avanti col cambiamento: presentato il nuovo logo dopo 15 anni

Elemento centrale è l'acqua, simbolo di Venezia. La presentazione venerdì mattina, alla presenza del presidente Brunello. Cinque gli studi grafici inizialmente coinvolti

La Fondazione di Venezia da oggi ha un nuovo logo. A presentarlo ai memmbri degli organi statuati e ai collaboratori è stato venerdì mattina il presidente Giampietro Brunello. All'incontro è intervenuto Antonio Romano, presidente di Inarea, la rete internazionale di designer e architetti cui è stata affidata la creazione della sua nuova immagine identitaria, al termine di un processo di selezione.

Il cambio dopo 15 anni

Il simbolo della Fondazione di Venezia cambia dunque vesta grafica dopo circa 15 anni. L’iter che ha portato alla creazione del nuovo logo ha visto il coinvolgimento di cinque studi grafici cui è stato chiesto di elaborare una proposta che seguisse le suggestioni e le istanze provenienti dalla Fondazione, insieme a quelle emerse dagli studenti che hanno partecipato ai laboratori realizzati attraverso il marchio Vede, in collaborazione con Ca’ Foscari ed Iuav. Per la scelta e la valutazione è stata composta una commissione interna ad hoc con il compito di valutare le proposte realizzate e che ha portato alla scelta di tre studi, cui è stato chiesto un ulteriore perfezionamento del lavoro. Al termine della nuova valutazione il logo proposto dallo studio Inarea è risultato il prescelto. 

L'acqua, elemento centrale

Nel nuovo logo l’elemento centrale è l’acqua che dà forma e vita e Venezia. E ne definisce di conseguenza l’identità. Questa è perciò la cornice da cui trae origine il nuovo simbolo della Fondazione: un segno in grado di evocare immediatamente un’idea di venezianità senza tempo e fuori dagli stereotipi con cui viene tradizionalmente rappresentata. Ma il simbolo contiene anche altre metafore e messaggi: un ponte, connessione e relazione con le comunità e il territorio, un arco che sostiene e consente il passaggio, uno scudo a evocare un’araldica contemporanea, un monogramma per una sintesi espressiva formale, un pin di un mappa quale elemento evidenziatore della Fondazione e delle sue molteplici attività. Il trattamento è istituzionale, ma non convenzionale, il marchio è pittogramma ed elemento segnaletico.

Ulteriore passo del nostro cambiamento

Il presidente, Giampietro Brunello, aprendo la presentazione ha spiegato le motivazioni che hanno portato a rivedere il simbolo della Fondazione: "Abbiamo voluto esprimere fino in fondo il percorso di cambiamento che abbiamo fatto in questi anni - ha sottolineato - In particolare sparisce dalla nostra firma il simbolo della banca d’origine e questo rappresenta non solo un cambiamento grafico, ma sostanziale. La Fondazione di Venezia è stata tra le prime ad aver recepito le indicazioni della riforma slegandosi dal mondo bancario. Ed oggi lo facciamo anche nel logo. In questi anni è profondamente cambiato anche il modo di operare della Fondazione che non è più soltanto impegnata ad erogare fondi per finanziare progetti meritori proposti da altri o realizzati in partnership con altre istituzioni, ma sempre più soggetto attivo e propositivo al servizio della collettività. Il nuovo logo è il segno del cambiamento, ma ribadisce l’attenzione e la volontà di restare ancorati ai nostri valori e alla nostra identità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A Venezia arrivano i taser per la polizia locale

  • Mestre

    Clienti nel bar a guardare la partita: locale chiuso

  • Incidenti stradali

    Auto esce di strada sulla Romea, traffico bloccato. Un ferito

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento