Attualità

Quattro milioni e mezzo alle scuole veneziane per garantire la didattica in presenza

I fondi potranno essere impiegati per l'acquisto di materiale, modifiche agli ambienti e iniziative inclusive

Quasi 4,5 milioni di euro, stanziati dal decreto "sostegni bis" convertito in legge dalla Camera, sono in arrivo per garantire la partenza in sicurezza delle scuole della città metropolitana di Venezia. Lo annunciano le deputate Sara Moretto (Italia Viva), Giorgia Andreuzza e Ketty Fogliani (Lega). I fondi, sottolineano, serviranno a dotare gli istituti di dispositivi e strumenti necessari a garantire la didattica in presenza e lasciarsi alle spalle quella "a distanza" che ha caratterizzato i precedenti anni scolastici.

Per la precisione si tratta di 4.447.838,09 euro, ripartiti tra un centinaio di scuole, che potranno essere impiegati in una serie di azioni: acquisto di dispositivi di protezione e materiali per l'igiene; interventi a favore della didattica agli studenti con disabilità o disturbi; interventi utili all'inclusione e di lotta alla dispersione scolastica; acquisto e utilizzo di strumenti editoriali e didattici innovativi; adattamento degli spazi, compresi interventi di piccola manutenzione e pulizia; interventi di realizzazione e adeguamento di laboratori, palestre, eccetera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro milioni e mezzo alle scuole veneziane per garantire la didattica in presenza

VeneziaToday è in caricamento