Emergono a Torcello frammenti di affreschi del IX secolo, i più antichi in area veneziana

Ritrovate da restauri alla basilica di Santa Maria Assunta sezioni pittoriche raffiguranti le storie della vergine Maria e di San Martino accompagnate da didascalie datate IX secolo

Nella basilica di Santa Maria Assunta di Torcello sono emersi, dai restauri sulle murature e sui mosaici delle absidi, affreschi risalenti al IX secolo. Gli affreschi, trovati al di sopra delle volte e coperti da uno strato di macerie fin dal Medioevo, non sono mai stati visti né studiati fino a oggi. La scoperta permette di riscostruire la storia non solo della chiesa di Torcello ma anche di tutto l'alto medioevo veneziano e adriatico. 

I dettagli dell'affresco ritrovato

I pannelli pittorici emersi raffigurano, uno, la vergine Maria insieme a un'ancella e, un secondo, probabilmente relativo a un ciclo parallelo, narra una delle vicende agiografiche di San Martino. Le immagini dei santi sono accompagnate da didascalie dipinte con caratteri alto-medievali e, secondo gli archeologi e gli epigrafisti dell’Università Ca’ Foscari, sia gli affreschi che le didascalie permettono di ricostruire l'aspetto decorativo della chiesa prima che fosse ricoperta dai mosaici dell’XI secolo. Lo stato e la qualità degli affreschi è ancora in corso di studio ma la lettura dei dati raccolti durante i restauri e quelli relativi ai nuovi affreschi ritrovati suggeriscono che la chiesa sia da attribuire al IX secolo, periodo che coincide con la costruzione del Palazzo Ducale e della prima chiesa di San Marco. 

I restauri sono finanziati da “Save Venice”, all'interno di un programma di messa in sicurezza dell'edificio ecclesiastico condiviso e discusso con il Patriarcato di Venezia. I lavori di consolidamento a Torcello, sono uno dei cantieri più importanti che il Patriarcato di Venezia sta realizzando con l’alta sorveglianza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e la sua laguna  e rientrano in un piano di interventi programmato che è stato accelerato dalle conseguenze dell'ultima grande acqua alta del 2019, che ha provocato danni ingenti in oltre 80 chiese veneziane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento