Venerdì, 25 Giugno 2021
Attualità Cannaregio

Cerimonia veneziana della 19. giornata europea della cultura ebraica

Domenica mattina nella Sala Montefiore a Cannaregio le celebrazioni alla presenza, tra gli altri, del rabbino capo rav Scialom Bahbout e del presidente della comunità Paolo Gnignati

Campo del Ghetto a Venezia, foto d'archivio

Le celebrazioni della 19. “Giornata europea della Cultura ebraica” si sono svolte a Venezia domenica mattina a Cannaregio, nella sala Montefiore. Tra i presenti, in rappresentanza dell'amministrazione comunale, la consigliera comunale Deborah Onisto, il rabbino capo di Venezia, rav Scialom Bahbout, e il presidente della Comunità ebraica di Venezia, Paolo Gnignati.

Eventi

Numerosi gli eventi proposti nell'ambito della manifestazione, curata dalla Comunità ebraica di Venezia, in collaborazione con CoopCulture, e inserita all'interno de “Le Città in Festa”: l'apertura gratuita al pubblico del museo ebraico, l'apertura delle sinagoghe Tedesca, Canton e Levantina e della mostra Snapshots from the garden of Eden; la visita guidata all'antico cimitero ebraico; il concerto “Amen Amin Aman – Canti ebraici dall'antichità ad oggi”.

Ricordo

Nel portare i saluti dell’Amministrazione comunale, la consigliera Onisto ha sottolineato: «La parola ricordo ricorre infinite volte nella Bibbia. È importante la memoria che ogni giorno si accresce intrecciando il passato con i nuovi fatti che accadono anche sotto forma di messaggi e di emozioni. È mia convinzione – ha aggiunto - che in tempi difficili, come quelli che stiamo vivendo, il riferimento alla Vostra tradizione sia molto importante per la nostra società, perché si pone quasi come un antidoto contro la troppa leggerezza e il pregiudizio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia veneziana della 19. giornata europea della cultura ebraica

VeneziaToday è in caricamento