Giuseppe Rolma è il nuovo primario di Radiologia al San Camillo

Giuseppe Rolma

Giuseppe Rolma è il nuovo primario di Radiologia al San Camillo: la risonanza magnetica ad alta specializzazione d'ora in avanti sarà a disposizione dell'utenza. Rolma, padovano di origini, laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in radiodiagnostica all’Università di Padova, insieme al suo staff potrà sviluppare metodiche avanzate di Spettroscopia, Trattografia e Risonanza magnetica funzionale, servendosi delle apparecchiature presenti nella struttura. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le nuove potenzialità

Il tomografo a risonanza magnetica che finora era riservato solo ad uso scientifico, è adesso disponibile anche per la pratica clinica. «Tra i numerosi vantaggi offerti dall’utilizzo di questa tecnologia - spiega Rolma - vi sono l’aumento della qualità e della definizione delle immagini, la migliore definizione dello studio di strutture cerebrali di piccole dimensioni e la possibilità di studio biochimico e funzionale di lesioni cerebrali. L’esperienza per il paziente non è diversa rispetto agli esami in Risonanza magnetica convenzionali». La presenza di questa apparecchiatura, che costituisce il gold standard di questo tipo di metodica, fornisce ai pazienti sia ricoverati che esterni un potente e moderno strumento diagnostico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento