rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità

Ostetrica punto di riferimento: all’Ulss 4 la "Gravidanza a basso rischio a gestione ostetrica"

Da lunedì 16 gennaio nelle sedi consultoriali a Portogruaro, San Donà di Piave, San Michele al Tagliamento e Jesolo, prenderà avvio  la BRO

Un unico punto di riferimento, l’ostetrica, che prende “per mano” la gestante e l’accompagna fino al parto gestendo ogni sua necessità nell'ambito di una equipe consultoriale, costituita dal ginecologo e con l'eventuale supporto del pediatra, del medico di famiglia e di ogni altra figura professionale coinvolta nel percorso nascita.

Da lunedì 16 gennaio nelle sedi consultoriali dell’Ulss 4, a Portogruaro, San Donà di Piave, San Michele al Tagliamento e Jesolo, prenderà avvio  la “Gravidanza a basso rischio a gestione ostetrica” nota anche con l’acronimo BRO. «Si tratta di un modello di presa in carico e di gestione che permette di far vivere ad ogni donna la gravidanza fisiologicamente - spiega il direttore generale dell’Ulss 4, Mauro Filippi - . Il ruolo dell’ostetrica diventerà in tal modo ancora più importante perché sarà di fatto il punto di riferimento della donna durante la gestazione e nel momento del parto in ospedale».

«Inoltre l’ostetrica garantirà alla futura mamma un ascolto attivo – aggiunge il direttore sanitario, Francesca Ciraolo - promuoverà l’educazione terapeutica, adotterà un rapporto basato sull’empatia e, laddove subentrino uno o più fattori di rischio, la supporterà nelle cure addizionali specifiche in base al modello organizzativo predefinito, occupandosi anche di fissare gli appuntamenti».

Considerato che il 68% dei nuovi nati avviene al termine di una gravidanza fisiologica, la novità potrà interessare una buona parte delle future mamme di questo territorio. L’accesso al percorso nascita consultoriale a conduzione ostetrica è estremamente semplice. Il servizio è gratuito ed accessibile in modo diretto, senza impegnativa del medico curante o del ginecologo; l’interessata può presentarsi di persona o telefonare alla sede del consultorio familiare di riferimento, ottenere informazioni in ospedale, inoltre il nuovo modello di presa in carico verrà attivato anche all’ospedale di Portogruaro.

Studi scientifici validati in ambito internazionale evidenziano che quando la gravidanza a basso rischio è assistita dall’ostetrica si riscontrato risultati significativi sugli esiti di gravidanza e del parto, che decorrono in maniera serena, con meno complicanze e con una maggiore soddisfazione generale delle donne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostetrica punto di riferimento: all’Ulss 4 la "Gravidanza a basso rischio a gestione ostetrica"

VeneziaToday è in caricamento