È nato a Venezia il gruppo di guide turistiche che organizza tour in lingua dei segni

Si chiama Go Guide: sono professionisti «impegnati a favore di un turismo consapevole e sostenibile, sensibile ai temi dell'accessibilità e dell'inclusività»

C'è un gruppo di guide turistiche abilitate con base a Venezia, Go Guide, che propone itinerari in lingua dei segni italiana (LIS), impegnandosi «a favore di un turismo consapevole e sostenibile, con attività e percorsi nel segno dell'accessibilità e dell’inclusività». Il nome e il simbolo del gruppo prendono ispirazione dal gò, o ghiozzo, un pesce mediterraneo che sguazza nei fondali della laguna, con cui si preparano alcuni dei piatti più gustosi e della cucina tradizionale veneta, come il celebre risotto.

Il gruppo è composto da una ventina di guide turistiche e propone itinerari concepiti per superare le barriere architettoniche, avvalendosi anche di interpreti LIS. Si rivolge a famiglie, scuole, aziende, associazioni, tour operator o semplicemente persone curiose. Oltre ai tour classici, come passeggiate nel cuore di Venezia e gite in barca alle isole della Laguna Nord, queste guide hanno elaborato degli itinerari tematici: le proposte riguardano storia veneziana, architettura, arte, musica, cinema, moda, ai suoi giardini segreti, leggende e misteri, visite museali ed escursioni in laguna. Presentano anche visite in altre città, luoghi d’interesse e siti Unesco come le ville venete e le piccole città murate oppure le dolci colline del Prosecco e le Dolomiti. Tutte proposte «orientate al rispetto per l’ambiente e i centri storici, privilegiando il trasporto “green”».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il lavoro di guida turistica implica una buona dose di impegno civico -  spiega il gruppo - che si traduce non solo nel comunicare la bellezza del patrimonio artistico e paesaggistico, ma anche nel promuoverne la tutela». Il primo itinerario, un tour in LIS, si è svolto il 25 luglio a Venezia e ha avuto la partecipazione di alcuni dei rappresentanti più autorevoli della comunità sorda del Nord Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento