L'importanza della lettura secondo Stella Nosella, autrice di narrativa per ragazzi

"Verde Speranza", l'ultimo libro della scrittrice, uscirà a fine maggio

Stella Nosella è un talento veneto di grande valore: poliedrica autrice di narrativa per l’infanzia, può vantare numerosi ed importanti riconoscimenti, come la candidatura al Premio Strega Ragazzi 2019-2020 grazie alla saga Sebastian’s Chronicles e al romanzo storico La bambina dal nastro rosso.

Sceneggiatrice e autrice di programmi TV, la scelta di scrivere storie per i più piccoli non è stata immediata, ma è frutto di un lungo percorso guidato dalla fantasia: «Mano a mano che il mio primo libro prendeva forma, era sempre più chiaro che il mio scopo fosse quello di far appassionare i più piccoli alla storia, vero filo conduttore di tutti i miei racconti.» afferma Stella.

Le idee per scrivere nuovi racconti arrivano per caso, quasi fossero fulminee ispirazioni. La genesi di Sebastian’s Chronicles - lo scrigno d’avorio, il prequel della fortunata saga omonima, è divertente e curiosa, come tiene a ricordare la stessa autrice: «Un giorno di maggio dello scorso anno entrai al Museo Nazionale Concordiese di Portogruaro per incontrare la direttrice Anna Larese in merito all'organizzazione della maratona di lettura de #ilvenetolegge. Dopo aver stabilito di produrre un piccolo racconto inedito da leggere ai bambini al museo Archeologico Nazionale di Venezia ed in quello di Portogruaro, salutai la direttrice ed uscii. Prima di andarmene diedi un'occhiata alla bacheca con gli eventi e vidi un annuncio di art bonus, con la richiesta di aiutare il museo di Portogruaro a costruire una nuova aula didattica per i piccoli visitatori. Presi il volantino e tornai dentro, proponendomi di scrivere un libro intero per donare parte delle vendite alla causa.»

La realizzazione dell’opera, scritta in collaborazione con MIBACT Polo Museale del Veneto, è stata una vera e propria corsa contro il tempo, pienamente riuscita grazie anche all'illustratrice Valentina Vanasia e alla casa editrice L'Orto della Cultura. Sebastian’s Chronicles - lo scrigno d’avorio sta ora per diventare un film grazie alla collaborazione con ARproduction di Arezzo.

L’ultima fatica di Stella si intitola Verde Speranza ed è un albo foto illustrato da Marianna Balducci. Il tema è tanto delicato quanto importante e riguarda le profonde ferite della città di Amatrice a seguito del terribile terremoto del 2016. Un inno alla speranza e all’amore orchestrato sapientemente dalla penna di Stella: «L’idea del libro mi venne lo scorso agosto dopo l'incontro con Debora, una volontaria della Croce Rossa di Amatrice, che mi chiese di scrivere un piccolo racconto per i bambini della città. Chiamai quindi l’illustratrice Marianna Balducci, che non esitò a collaborare, e la casa editrice L'Orto della Cultura, che appoggiò pienamente l’iniziativa. Debora mi mise poi in contatto con Giuseppe Pignoli, direttore della Croce Rossa di Amatrice, con il quale scelsi un progetto a cui donare parte delle vendite. Il fotografo Francesco Patacchiola, collaboratore di Rieti Life, ci inviò infine delle straordinarie fotografie scattate da lui poco dopo il terribile terremoto.» Il libro, che verrà pubblicato a fine maggio, diventerà un corto d’animazione. 

Non solo scrittrice: Stella Nosella è anche testimonial di numerose iniziative per diffondere agli studenti l’importanza della lettura e del proprio lavoro. Tra queste è importante segnalare il progetto #ilvenetolegge, che la vede impegnata in molteplici scuole regionali per condividere con bambini e ragazzi la conoscenza del processo creativo alla base di una storia, sottolineando talvolta la differenza che c'è tra la scrittura narrativa e quella per la sceneggiatura.

Sono proprio gli incontri con i giovani lettori gli eventi che, attualmente, mancano di più a Stella. L’emergenza coronavirus ha decretato infatti l’interdizione di ogni attività di gruppo: una situazione drammatica che tuttavia non sembra scoraggiare la Nosella: «Noi autori ci stiamo reinventando per continuare a coltivare nei nostri lettori l'amore per la lettura, per non farli sentire abbandonati e per farli viaggiare con la fantasia… perché lei non va mai in quarantena.» Non possiamo che essere d’accordo con Stella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento