Imprenditori tedeschi donano 10 mila euro agli ospedali di Venezia e Treviso

Aiuti economici da parte dell'organizzazione Lions Club Rheda-Ems di Herzebrock in Germania

«Abbiamo voluto renderci utili per i nosrti amici italiani» sono le di Christian Reckord del Lions Club Rheda-Ems a che ha effettuato una donazione di 10.000 euro per il crowdfunding creato per aiutare gli ospedali di Treviso e Venezia. L'organizzazione con sede a Herzebrock in Germania raggruppa imprenditori, avvocati, medici, manager tedeschi ha permesso, con questo gesto, di raggiungere l'obiettivo della raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus di 250 mila euro.

«Abbiamo deciso di contribuire dando così la possibilità di acquistare delle apparecchiature che possono salvare la vita a dei pazienti di covid-19 - commenta Christian Reckord - siamo felici di aver partecipato a questa bellissima corsa e mandiamo un abbraccio all'Italia». 

«L'importante cifra arrivata ieri attraverso bonifico nel nostro crowdfunding non è solo una donazione di denaro - commenta Claudio Alessandrini, direttore generale di Centro Marca e promotore della raccolta fondi -  ma la dimostrazione che non esistono confini territoriali nei momenti di difficoltà». 

A promuovere l'iniziativa "Aiutiamo gli ospedali di Venezia e Treviso" ci sono 133 volti noti di diversi mondi tra cui quello dello dello sport, dello spettacolo, della scienza o dell'imprenditoria locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I 200 mila euro (50 mila euro sono già stati anticipati alle due ulss) verranno consegnati questa settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Tutte le Municipalità al centrodestra tranne Venezia: chi sono i nuovi presidenti

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento