Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità Dorsoduro / Fondamenta Zattere Allo Spirito Santo, 423

Gallerie dell'Accademia, dipendente cade e si infortuna: i sindacati scrivono allo Spisal

Fp Cgil Veneto, Cisl Fp Veneto e Uil Beni culturali Veneto: «Numerose rampe non sarebbero a norma, oltre all’impianto antincendio non funzionante al secondo piano, tutto segnalato dalle Rsu». Ulss 3: «Sarà fatta ogni necessaria verifica a garanzia della sicurezza»

«Abbiamo chiesto allo Spisal (Servizio per la prevenzione e la sicurezza negli ambienti di lavoro) un'ispezione a seguito dell’infortunio accaduto a una dipendente delle Gallerie dell’Accademia che, lo scorso 27 agosto, è caduta su una rampa per disabili, finendo in ospedale dov’è tutt’ora». Lo fanno sapere i sindacati Fp Cgil Veneto, Cisl Fp Veneto e Uil Beni culturali Veneto. Mentre si inaugurano gli spazi espositivi, anche alla presenza del ministro della Cultura Dario Franceschini e delle autorità locali, per i lavoratori, scrivono le sigle, non c’è la giusta attenzione riguardo alle norme basilari sulla sicurezza.

«Non vogliamo immaginare quali gravi conseguenze avrebbe potuto avere una caduta su una di queste rampe per una persona disabile - continuano - Chiediamo con forza l’intervento delle autorità competenti in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. I musei devono essere sicuri. Vorremmo capire anche come sono state spese le ingenti risorse ministeriali per il restauro delle Gallerie, che oggi vengono celebrate in pompa magna, se poi queste sono le conseguenze, ovvero che su una rampa si rischia di farsi male». I sindacati allegano la denuncia inviata allo Spisal dell'Ulss3, al direttore delle Gallerie Giulio Manieri Elia, al segretario generale del ministero della Cultura Salvatore Nastasi, al direttore generale dei Musei Massimo Osanna e al segretario regionale veneto del ministero della Cultura Marta Mazza.

«Le federazioni richiedono l’intervento del Servizio prevenzione igiene sicurezza ambienti di lavoro nella sede delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, poiché il 27 agosto scorso una lavoratrice ha subito un brutto infortunio scivolando su una pedana per l’accesso ai disabili. La donna è stata trasportata all'ospedale dov'è attualmente ricoverata con numerose contusioni, alcune anche gravi. La pericolosità delle rampe per i disabili era già stata segnalata, formalmente e informalmente, dalla Rsu e da diversi lavoratori: numerosi sono stati nei mesi scorsi gli episodi di cadute accidentali, per fortuna senza conseguenze gravi. Sono numerose, lo ribadiamo, le rampe che non sarebbero a norma. Si segnala inoltre che al piano secondo (Ala Palladiana) l’impianto antincendio non sarebbe funzionante. L’impianto sarebbe disabilitato anche in diversi altri punti del museo. Considerato l’importante afflusso di visitatori, oltre che di lavoratori, che quotidianamente accedono agli spazi delle Gallerie, si chiede di effettuare un'ispezione al fine di valutare la situazione, sanare le lacune in materia di sicurezza e prevenire ogni ulteriore episodio che possa mettere in pericolo lavoratori e visitatori». Lo Spisal fa sapere che: «compirà insieme alle altre autorità competenti ogni necessaria verifica a garanzia della sicurezza anche in questo ambito di lavoro e attività». 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gallerie dell'Accademia, dipendente cade e si infortuna: i sindacati scrivono allo Spisal

VeneziaToday è in caricamento