rotate-mobile
Attualità

Parte “Ininfiammabile”, il progetto che regala nuova vita alle antiche pellicole amatoriali

"Ininfiammabile" è un progetto di raccolta, digitalizzazione e valorizzazione dell'antico formato cinematografico amatoriale Pathé Baby. L'iniziativa prende il via grazie all’azione di RI-PRESE, Fondazione di Venezia, Fondazione M9 e Fondazione Iuav, con il patrocinio di Veneto Film Commission

Prende il via oggi “ININFIAMMABILE”, la campagna di raccolta, digitalizzazione e valorizzazione avviata in occasione del centenario del formato cinematografico amatoriale Pathé Baby - 9.5mm, nato nel 1922 e destinato in particolare ad un uso domestico e familiare.

Il nuovo progetto, che è stato presentato ufficialmente questo pomeriggio nello Spazio Regione del Veneto al Lido di Venezia, è realizzato da RI-PRESE (spin-off dell’Università Iuav di Venezia) insieme a Fondazione di Venezia, Fondazione M9, Museo del 900 e Fondazione Iuav. Patrocinata da Veneto Film Commission l’iniziativa è resa possibile grazie a una rete che coinvolge diverse realtà legate al mondo della cinematografia e della cultura, il cui obiettivo principale è di instaurare ulteriori forme di collaborazione con archivi ed enti locali e nazionali nei prossimi mesi.

La call to action lanciata da “ININFIAMMABILE” è rivolta a qualsiasi persona o famiglia che, sul territorio regionale veneto, abbia nella propria disponibilità le storiche pellicole in formato 9.5mm “Pathé Baby”, largamente diffuse tra i cineamatori negli anni Venti e Trenta del Novecento. Il progetto si rivolge anche agli enti pubblici e privati presenti nel Veneto che custodiscono film Pathé Baby, per approfondire la mappatura relativamente a fondi già conservati e trovare nuove forme di valorizzazione. Si potranno inoltre valutare, in stretta collaborazione con gli archivi della rete nazionale, conferimenti provenienti da territori ulteriori rispetto a quello di riferimento.

I film recuperati nell’ambito del progetto “ININFIAMMABILE” saranno ispezionati, riparati e puliti. Verranno poi digitalizzati in alta risoluzione con uno scanner frame-by-frame di ultima generazione. I file generati saranno quindi consegnati ai proprietari su supporti digitali insieme alle pellicole originali. Immagini e memorie contenute nei Pathé Baby entreranno infine a far parte dell’Archivio Audiovisivo della Memoria Territoriale di RI-PRESE e della collezione permanente di M9 - Museo del ’900, in vista di usi espositivi, didattici e di condivisione con l’intera cittadinanza.

Nell’ultima fase, quella della valorizzazione, che si svilupperà nel corso del 2023, i film saranno coinvolti in iniziative multidisciplinari di studio realizzate in collaborazione con l’Università Iuav di Venezia, e saranno organizzati eventi, mostre e proiezioni in cui dare forma in maniera corale non solo all’esposizione di ciò che si è raccolto, ma anche alla presentazione di patrimoni filmici delle realtà aggregate intorno a “ININFIAMMABILE”, dando in questo modo visibilità e rilievo a tanti punti di vista diversi, geograficamente ma non solo.

«Credo sia fondamentale raccontare il Novecento attraverso gli occhi di tutti ed è davvero innovativo farlo grazie ai materiali raccolti con questo progetto» ha esordito Luca Molinari, direttore scientifico di M9 - Museo del ’900.  «"ININFIAMMABILE" rappresenta il punto d'incontro di competenze specifiche, a volte di nicchia. Oggi questa iniziativa ci racconta che è importante, dal punto di vista storico, ricordare da dove siamo partiti» ha aggiunto Daniela Fontana di Fondazione Iuav.

«Con questo progetto puntiamo a restituire una coralità di tutti gli sguardi raccolti. Una coralità che abbraccia in modo inedito tutto il territorio del Veneto – ha spiegato Nicoletta Traversa di RI-PRESE Memory Keepers –. Ecco perché questa raccolta si rivolge a tutti i cittadini: a tal proposito è stato creato un avviso pubblico online e sono già stati organizzati dei punti di raccolta».

Come partecipare

Le persone, gli enti e le associazioni interessate a prendere parte al progetto sono invitate a scrivere via mail a 
ininfiammabile@ri-prese.it o a progetti.comunicazione@fondazionedivenezia.org.

La partecipazione sarà formalizzata attraverso un accordo di adesione e conferimento.

Punti di raccolta e orari

RI-PRESE (su appuntamento via mail ininfiammabile@ri-prese.it o telefonico al 3405874077 o 3294438527)

- Universita? Iuav di Venezia c/o Archivio Progetti, sede Cotonificio - Dorsoduro 2196 Venezia
- Universita? Iuav di Venezia c/o Fondazione Iuav, sede Tolentini - S. Croce 191 Venezia
- Universita? Iuav di Venezia c/o RI-PRESE Lab, sede Ca’ Tron - S. Croce 1957 Venezia

Fondazione di Venezia
Dorsoduro 3488/U, Venezia
Dal lunedi? al venerdi?, dalle 9.00 alle 19.00

M9 - Museo del ’900 (su appuntamento via mail segreteria@m9museum.it o telefonico 0412201233)
Via Giovanni Pascoli 11, Venezia Mestre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parte “Ininfiammabile”, il progetto che regala nuova vita alle antiche pellicole amatoriali

VeneziaToday è in caricamento