Alimenti, farmaci e libri: come stanno andando le attività "riconvertite" per la consegna a domicilio

Le iniziative adottate da tanti esercizi che si sono reinventati per sopravvivere e andare incontro alle necessità dei clienti nel periodo di emergenza

Baccalà Veneto a Rialto

In questo periodo di emergenza sanitaria molti negozi si sono riorganizzati per poter continuare a lavorare e vendere, non senza difficoltà: da una parte vanno rispettate le restrizioni imposte per contenere la diffusione del coronavirus, dall'altra è necessario dare continuità all'attività commerciale, per sopravvivere e anche per garantire un servizio alla comunità. Per i clienti, acquistare negli alimentari e nei supermercati, ma anche in farmacia e in libreria, è possibile senza rischi grazie a telefonate e prenotazioni online. Iniziative stimabili, volte soprattutto alla salvaguardia delle fasce di popolazione più fragili, che sono maggiormente a rischio e che hanno più difficoltà a muoversi. Molte attività che svolgono questo tipo di servizio sono raccolte nella nostra pagina appositamente creata. Ecco come si stanno muovendo alcune di queste.

Il negozio di alimentari Piaceri In Tavola di Mestre (via Tevere), ad esempio, propone un servizio che permette al cliente di ordinare la spesa e riceverla direttamente a casa. Spiega il titolare: «Le ordinazioni vengono raccolte il lunedì, il mercoledì e il venerdì tramite il nostro sito www.piaceriintavola.it o attraverso il numero telefonico 041614027 dalle ore 8.00 fino alle 13.00. La consegna della spesa viene effettuata il pomeriggio stesso dalle 14 alle 16. Il pagamento, che avverrà al momento del ritiro, potrà essere effettuato anche tramite POS. L’iniziativa - conclude - è stata pensata soprattutto per gli anziani e per tutti coloro che hanno difficoltà a muoversi».

Anche Paolo e il figlio Edoardo, proprietari del negozio di alimentari Baccalà Veneto (sotoportego dei Do Mori, Venezia Rialto - tel 041 4763571 oppure 349 8552112), si sono organizzati: l'orario di apertura è ridotto dalle 9.30 alle 16.00, così nella seconda parte del pomeriggio si dedicano alle consegne a domicilio, portando i prodotti direttamente in casa ai clienti che abitano nei dintorni. «C'è stato ovviamente un calo degli affari, abbiamo perso i turisti - ha notato Edoardo -. In compenso ci stanno contattando in tanti, da varie parti d'Italia e anche dall'estero, per ordinarci prodotti che inviamo via corriere. In negozio ci diamo il cambio, io e mio padre: così continuiamo a lavorare, resistiamo e diamo un servizio».

La spesa online è un metodo già collaudato in precedenza dal Gruppo Unicomm, che comprende tra gli altri i supermercati Emisfero e Famila. Una modalità di acquisto, questa, definita click and collect: la prenotazione avviene online, in questo caso tramite il sito www.cosicomodo.it, dopodiché i clienti ritirano la spesa presso il punto vendita, senza però entrare in negozio ma semplicemente appostandosi in un parcheggio apposito, in cui vengono serviti da un operatore. Il pagamento può avvenire in contanti o tramite carta una volta terminata la consegna. Un metodo di spesa già attivo da tempo ma che, durante il periodo di emergenza, ha visto aumentarne la richiesta del 400%. Per questo motivo, attualmente il tempo di consegna varia dai 5 ai 10 giorni.

Un occhio di riguardo verso le categorie più fragili proviene anche dai dipendenti della farmacia veneziana Alla Cerva d’Oro, Dorsoduro, 2223. «L’ordinazione può avvenire tramite una telefonata al 0415246565 o una mail all’indirizzo farmacia.allacervadoro@gmail.com - spiega l’associata Ludovica Cosulich - Non ci sono orari specifici, solitamente cerchiamo di organizzarci per il giorno dopo, una volta ricevuta la richiesta dal cliente. La consegna avviene spesso durante la nostra pausa pranza o dopo la chiusura serale, e prevede un pagamento in contanti o tramite POS.» L’iniziativa, che è stata adottata appena scoppiata l’emergenza, è totalmente gratuita per gli over65 e per tutti quanti abbiano bisogno di necessità particolari. 

La cultura continua ad essere coltivata nel territorio veneziano grazie anche alla particolare iniziativa promossa dalla libreria Mondadori di Mestre, in piazzale Candiani. Come spiegano i titolari Elisa e Martino: «Chi vuole ci può contattare telefonicamente al 3738989906, via mail a mondadorimestre@gmail.com, oppure tramite messaggio personale su Instagram e Facebook (@mondadoribookstoremestre). Se il cliente non ha ancora in mente un titolo preciso, siamo sempre felici di consigliare qualcosa tra tutto quello che è a disposizione nel catalogo. L’ordine viene poi consegnato direttamente a casa tramite corriere, senza costi di spedizione, in tutta Italia. Accettiamo pagamenti tramite bonifico o PayPal.» Il periodo è sicuramente difficile per il mondo dell’editoria: i dipendenti della libreria dichiarano, infatti, di aver sentito da subito gli effetti nefasti della chiusura a causa del coronavirus. Acquistare online potrebbe quindi essere un modo per supportare una realtà locale gestita da giovani. «Siamo sempre stati molto attivi sui social, ma da adesso lo saremo ancora di più - continuano Elisa e Martino - per continuare a far compagnia ai nostri affezionati lettori.» Il lunedì è il giorno dei #consiglidalibrai - quarantena edition, con la quale i dipendenti propongono un titolo per ogni genere letterario. Un’attenzione specifica al mondo virtuale che si riflette anche con la creazione di una playlist su Spotify con i suggerimenti di chi li segue su Instagram: «Si chiama Music for book lovers ed è sul nostro profilo Mondadori Bookstore Mestre.»

Un’iniziativa simile è stata adottata anche dalla veneziana Libreria Toletta, la quale propone - in via temporanea - un servizio gratuito di consegna domiciliare per il centro storico. Le richieste dei titoli disponibili vengono raccolte quotidianamente all’indirizzo mail giovanni@libreriatoletta.it, tramite messaggio sulla pagina Facebook oppure telefonando, dalle 9.00 e alle 11.00, al numero 0415232034. Le consegne vengono effettuate indicativamente tra le 13.00 e le 17.00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per scoprire quali altri attività della provincia veneziana effettuino servizi a domicilio durante l’emergenza (ma anche per segnalarne di nuove), consigliamo di visitare la pagina web https://www.veneziatoday.it/aziende/.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento