menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto rendering allegata al progetto dal Comune

Foto rendering allegata al progetto dal Comune

In aprile inizia la riqualificazione di piazza del Grano

Il vicesindaco di Dolo: «Un progetto iniziato con un concorso di idee nel 2016 e nel quale tutti abbiamo sempre creduto insieme al nostro sindaco Alberto Polo»

Entro aprile iniziano i lavori di riqualificazione di piazza del Grano, una delle aree centrali della città di Dolo. «Il primo stralcio del progetto prevede la ripavimentazione di via Dauli con materiali pregiati - illustra l’assessore ai Lavori Pubblici Giorgia Maschera - e un nuovo e più ampio sagrato per la chiesa, che collegherà, in via ideale, il Duomo con l’acqua attraverso una gradinata di oltre otto metri lungo la riva del Naviglio. A queste opere iniziali - aggiunge l’assessore - seguirà la creazione della nuova piazza, nel tratto di via Giacomo Matteotti compreso tra l’incrocio con via Benedetto Cairoli e l'ex libreria "Morelli". Nella piazza saranno conservati gli elementi identitari, ad esempio il busto di Garibaldi, e saranno piantate alcune decine di alberi, con nuova pavimentazione e arredo, così da consentire che i cittadini sentano questo spazio come centrale nel contesto urbano».

«Un progetto del quale siamo orgogliosi e importante per tutta la comunità, iniziato con un concorso di idee nel 2016, nel quale tutti noi abbiamo sempre creduto, insieme al nostro sindaco Alberto Polo», dice il vicesindaco Gianluigi Naletto, mentre l'assessore all’Urbanistica Matteo Bellomo ringrazia la Soprintendenza. «Il supplemento dell’istruttoria che oggi si conclude permette infatti di procedere - afferma - Il rammarico è avere perso oltre un anno, ma non abbiamo perduto l’entusiasmo nel costruire un’opera fondamentale, che attraverso una passerella galleggiante e temporanea sul Naviglio costituirà una passeggiata capace di collegare le due piazze di Dolo, innescando un circuito virtuoso per i nostri commercianti e i nostri esercenti che, in un momento così difficile, meritano risposte eccezionali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento