Aumentano gli iscritti nei nidi e nelle scuole dell'infanzia comunali di Venezia

I dati del Comune: sono 20 in più nei nidi, 13 nelle materne. Dato positivo in particolare tra i lattanti dell'isola. In corso di svolgimento un concorso per 28 educatori. E domani si inizia

Gli assessori Zaccariotto e Romor in conferenza stampa

C'è un aumento di iscrizioni negli istituti gestiti dal Comune di Venezia, ovvero 28 nidi e 18 scuole dell'infanzia che ospitano bambini tra 0 e 6 anni. Nei nidi il dato passa dai 1.129 iscritti dell'anno scorso ai 1.149 di quest'anno, mentre nelle materne da 1.138 a 1.151. In tutto, 33 in più. Potrebbe sembrare un numero modesto, ma in un momento di calo demografico generalizzato non è così. Anzi, sono «dati incoraggianti», secondo l'assessore Paolo Romor, che rileva un «riscontro importante da parte delle famiglie e un segnale che le scuole di Venezia piacciono e riscuotono gradimento».

Scuole apprezzate

Il tema è importante soprattutto nel centro storico veneziano. «Un ulteriore dato positivo - è stato detto oggi in conferenza stampa - è che c'è stato un piccolo aumento di lattanti in particolare nel centro storico». Difficile conoscere con certezza il motivo di queste variazioni: probabilmente c'è un maggior numero di famiglie che decidono di iscrivere i propri figli negli asili nido, ma anche, forse, alcuni "trasferimenti" dagli asili privati. «C'è anche il riconoscimento di qualità ottenuto nell'indagine customer satisfaction - ha detto Romor -. I nostri nidi hanno ricevuto in media una valutazione complessiva di 8,86 su 10, nell'infanzia il voto medio è di 8,53. Ottimi risultati che sono merito del lavoro delle maestre, del personale ausiliario, delle cucine e degli uffici amministrativi».

Le situazioni difficili

È stata confermata, come già annunciato, l'apertura della scuola XXV Aprile a Sacca Fisola, nonostante il numero esiguo iscritti. «Vogliamo preservarla perché ha un ruolo importante nel tessuto sociale veneziano», ha ricordato Romor. E poi il mantenimento del numero di sezioni (6) in due istituti in cui il regolamento avrebbe consentito di accorparle, la Gori di Zelarino e la Comparetti di Cannaregio. Anche in questi casi, ha detto l'assessore, l'intento è «mantenere un numero alto di sezioni e quindi una maggiore qualità del lavoro e della didattica».

Personale e vaccini

Sul tema delle assunzioni Romor ha spiegato: «Abbiamo stabilizzato, tra il 2017 e il 2018, 60 maestre che lavoravano da anni in condizioni di incertezza. Dopodiché è stata esaurita la graduatoria e a questo punto siamo partiti con un nuovo concorso per 28 maestre da impiegare per tutte le sostituzioni nel 2019-20. Ricordo che il concorso al Comune mancava dal 2004 per l'infanzia e dal 2010 per i nidi: ora è in fase di svolgimento, sono già stati fatti gli scritti e sono in corso gli orali ed entro fine mese saranno conclusi i colloqui». Infine, in vista dell'inizio dell'anno scolastico (che è domani), è stato fatto il punto sulla copertura vaccinale: «Per le scuole comunali sono partite 25 lettere di avvio del procedimento di decadenza iscrizione», ha spiegato l'assessore. Sono rivolte alle famiglie dei bambini che non sono in regola con i vaccini, ovvero circa l'1% del totale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento