rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

«Stabilizzare i lavoratori della Fenice», per il Pd va approvata la pianta organica

Condizione vincolante per l'avvio di concorsi che, come da indirizzo di legge, prevedano fino al 50% dei posti disponibili dedicati ai lavoratori precari

«Il mondo della Cultura ha subito gravi effetti dalla pandemia, e chi ne ha pagato le conseguenze più gravi sono certamente le lavoratrici e i lavoratori precari, e tra questi anche i lavoratori della Fenice». Il Partito Democratico esorta a stabilizzare la situazione occupazionale di lavoratrici e lavoratori del teatro: «Aspettano con preoccupazione di conoscere il loro destino professionale».

«È necessario che il ministero approvi con urgenza la nuova pianta organica, condizione vincolante per l'avvio di una stagione concorsuale che, come da indirizzo di legge, preveda fino al 50% dei posti disponibili dedicati a procedure selettive interne, per la stabilizzazione dei lavoratori precari. Siamo molto preoccupate - scrivono la capogruppo Monica Sambo e la consigliera Emanuela Zanatta del Pd - per l’attuale situazione del personale che è altamente qualificato e lavora da anni per il Teatro contribuendo all’enorme successo di questa importante nostra istituzione cittadina».

Il Partito Democratico del Comune di Venezia ha depositato un'interrogazione al sindaco, chiedendo all’Amministrazione comunale di attivarsi con urgenza per sollecitare l’approvazione della pianta organica proposta dalla “Fondazione Teatro la Fenice”, a garanzia delle lavoratrici e dei lavoratori coinvolti, e sollecitare l'immediato avvio dei concorsi interni per stabilizzare i lavoratori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Stabilizzare i lavoratori della Fenice», per il Pd va approvata la pianta organica

VeneziaToday è in caricamento