menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stanza degli abbracci, foto di archivio

Stanza degli abbracci, foto di archivio

Più stanze per gli abbracci possibili nelle case di riposo per alleviare il peso dell'emergenza

Lo ha chiesto il Partito Democratico al sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro

La capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale Monica Sambo ha presentato oggi, venerdì 26 marzo, un’interrogazione al sindaco firmata da tutti i consiglieri comunali del gruppo chiedendo l’allestimento di una “stanza degli abbracci” nelle case di riposo del territorio comunale.

«Gli anziani sono tra le persone più colpite e penalizzate dalla lunga crisi sanitaria che ci opprime – interviene Sambo – in particolare quelli che hanno già il peso di non vivere più nella propria dimora e si trovano a condividere gli spazi di una casa di riposo, lontani dai propri affetti e dalle famiglie, hanno dovuto rinunciare anche al conforto dei pochi momenti di gioia che potevano recare le visite di figli e nipoti e parenti».

Il partito ringrazia il lavoro degli operatori nelle case di riposo che quotidianamente si adoperano per diminuire o alleviare queste distanze. «Dopo molti mesi di mancanza di contatti riteniamo che sia nostro compito impegnarci perché ogni possibilità sia considerata». Nelle residenze Ipav è stata già avviata la campagna vaccinale sia dei dipendenti che degli ospiti, per il gruppo consiliare Pd si possono realizzare azioni che favoriscano un contatto e una vicinanza più prossima tra ospiti e parenti o affetti. «In questo momento di difficoltà è sempre più necessario trovare delle modalità di convivenza con il virus e inventare soluzioni atte a ripristinare i contatti umani ed affettivi con gli anziani in casa di riposo», conclude Sambo. Il centro servizi per anziani di Spinea, composto dalle strutture residenziali Villa Fiorita e Villa Althea, di via Murano, si è attrezzato ad esempio con una parete in plastica trasparente, elastica e sottile ma robusta, con annesse "maniche" da indossare per abbracciare, accarezzare o stringere le mani degli anziani ospiti della struttura.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento