rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Investimenti nelle aziende sanitarie, più di 8 milioni e mezzo previsti in Ulss 3 e 4

Per l'ospedale di Chioggia 658.000 euro, 4.084.720 euro all'Angelo. Alla Neurologia di San Donà 880.000 euro e alla Prevenzione, nella stesso ospedale, 2.700.000 euro e 370.000 per adeguamenti

La giunta regionale del Veneto ha approvato investimenti per le aziende sanitarie e ospedaliere della Regione, per un valore complessivo di oltre 52 milioni di euro, mirati all’acquisto di dotazioni tecnologiche, servizi e a ristrutturazioni. Per l'Ulss 3 è previsto uno studio di fattibilità per il gruppo parto, dell'ospedale di Chioggia di 658.000 euro e uno studio perfettibilità per l'accorpamento dei laboratori dell'ospedale dell'Angelo di 4.084.720 euro.
Per l'Ulss 4, Veneto orientale, c'è uno studio di prefattibilità per la Neurologia dell'ospedale di San Donà di Piave per importo pari a 880.000 euro e la sede del distretto e dipartimento di Prevenzione, sempre a San Donà per una spesa di 2.700.000 euro e 370.000 per adeguamenti.

Il documento prende atto dei pareri favorevoli alla congruità delle spese espressi, nell’ultima seduta, dalla Crite (Commissione regionale per gli investimenti tecnologici e in edilizia sociosanitaria), valutando e approvando i progetti presentati dalle aziende Ulss e ospedaliere. «Lo sforzo contro la pandemia ha assorbito molto dell’impegno della sanità veneta in quest’ultimo anno – sottolinea l’assessore alla Sanità Manuela Lanzarin – ma non ha distolto l’attenzione dalle necessità delle nostre strutture per mantenere i livelli qualitativi che conosciamo. All’inizio dell’anno riusciamo, quindi, a varare una serie di investimenti per assicurare i fabbisogni delle nostre aziende sanitarie e quindi dei cittadini. Tutti i progetti di investimento sono stati proposti dalle aziende».
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti nelle aziende sanitarie, più di 8 milioni e mezzo previsti in Ulss 3 e 4

VeneziaToday è in caricamento