Iva sulla Tia, chi ha ricevuto il rimborso (e non solo) dovrà restituirlo in bolletta

Lo comunica Veritas, a fronte di un contenzioso con l'Agenzia delle Entrate. Anche chi non ha presentato ricorso, e quindi non è stato rimborsato, troverà in bolletta quota di quanto assegnato ai ricorrenti

«La questione dei rimborsi dell’Iva sulla Tia è più complessa di quanto hanno dichiarato e dichiarino avvocati, commercialisti, associazioni di consumatori, consiglieri comunali e cittadini coinvolti». Ad affermarlo in nota ufficiale è Veritas, che sottolinea come stiano arrivando ulteriori sentenze dei giudici di pace che impongono alla società di rendere l’Iva alle utenze domestiche che hanno presentato ricorso, nonostante non possano chiederne il rimborso, dal momento che l'hanno già portata in detrazione, «come sentenziato in vari gradi di giudizio».

«L'azienda non ha in cassa i soldi versati all'Erario»

Veritas ha incassato l’Iva per conto dello Stato, senza trattenerla, per poi riversarla all’Erario. «Dunque, l’azienda non ha in cassa i soldi dell’Iva a suo tempo correttamente applicata sulle bollette, - continua la nota - come più volte ribadito dallo Stato, con due circolari del ministero delle Finanze e due risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contenzioso a carico della collettività

Per questa ragione Veritas ha chiesto e continua a chiedere all’Agenzia delle Entrate il saldo di quanto rimborsato agli utenti, aggiungendo quindi ulteriori contenziosi (e costi a carico di tutta la collettività) a quelli già in atto.«È dunque importante che i cittadini sappiano che i costi delle cause e dei relativi rimborsi - continuano da Veritas - e del contenzioso con l’Agenzia delle Entrate finiscono per essere a carico della collettività, all’interno dei piani finanziari della Tari/Tarip di ciascun Comune. Quindi, chi ha ricevuto un rimborso si troverà a doverlo restituire per quota parte con le bollette. Ugualmente, i cittadini che invece non hanno presentato ricorso, (quindi non sono stati rimborsati), troveranno nelle loro bollette anche una quota di
quanto assegnato dai giudici ai ricorrenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento