rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

La casa di Babbo Natale diventa social: l'iniziativa pensata per i più piccoli | VIDEO

Il progetto, che vuole mantenere accesa la magia del Natale, è organizzato dalle compagnie Acqualta Teatro di Noale e Movidarte di Sacile.

Il Covid ferma anche Babbo Natale, almeno nelle piazze. La speranza di tutti i bambini, però, è che il generoso nonnino vestito di rosso arrivi comunque nelle case per consegnare i suoi doni, a bordo della slitta trainata da renne in compagnia dei suoi fedeli elfi. Ad aiutare i più piccoli nella realizzazione di questo sogno ci pensano gli artisti della compagnia Acqualta Teatro di Noale e di Movidarte, team di professionisti dell’intrattenimento di Sacile. 

«Abbiamo allestito la casa di Babbo Natale in ogni minimo particolare, con tanto di scrivania carica di letterine pronte per essere aperte. Non mancheranno – spiegano Gianfranco Gallo e Luca Morson, artisti delle due compagnie venete che, come molti loro colleghi, hanno visto svanire quest’anno molte occasioni di lavoro nelle piazze e nei teatri – l’elfo o il temuto Grinch, che renderanno l’ambiente ancora più giocoso e magico. Con loro Babbo Natale creerà dei simpatici momenti, quasi fosse un film in diretta».

Il progetto è rivolto a privati e aziende che volessero regalare ai loro parenti, amici o dipendenti una diretta social, una videocall – sui social come Facebook, Instagram o sulle piattaforme come Zoom – oppure anche un semplice video registrato da diffondere poi sui propri canali. «In questo anno così difficile per gli eventi nelle piazze ci siamo dovuti affidare alle nuove tecnologie che ci permettono di fare i nostri spettacoli in assoluta sicurezza. Così anche per il Natale ci affideremo al web, nella speranza che il nostro pubblico affezionato continuerà a seguirci» spiegano i due artisti.

Per maggiori informazioni, contattare via mail la compagnia Acqualta Teatro di Noale.

grinch-2

Video popolari

La casa di Babbo Natale diventa social: l'iniziativa pensata per i più piccoli | VIDEO

VeneziaToday è in caricamento