menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La consegna in pediatria

La consegna in pediatria

La fiaba di Marco e Gloria nella pediatria dell'Ulss4, già 10mila copie vendute

E' già in corso una ristampa. Il ricordo dei due ragazzi morti nel rogo della Grenfell Tower

Il ricordo di Marco e Gloria, i due giovani architetti morti il 14 giugno 2017 al 23esimo piano della Grenfell Tower di Londra, vivrà tra i bambini della pediatria e della neuropsichiatria infantile dell’Ulss4. Questa mattina i genitori di Marco, Daniela e Giannino Gottardi, hanno donato varie copie de «Il cavaliere e la principessa», la fiaba illustrata per ricordare i fidanzati emigrati a Londra dopo la laurea.

La fiaba scritta da Daniela Burigotto (mamma di Marco) e illustrata con l’aiuto dell’amica di famiglia Roberta Gattel, ripercorre la storia dei due fidanzati basata su sani principi, il rispetto, i sogni, l’amore tra i due, in questo caso però con un lieto fine dato che davanti al pericolo il cavaliere Marco e la principessa Gloria fuggono insieme e vivranno «per sempre felici e contenti». «Con questo libro vogliamo dare un messaggio di speranza ai giovani, vogliamo dire loro che il bene vince sul male, che con l’onestà, l’impegno, i sani principi si può avere tanto dalla vita – ha spiegato Luigino Gottardi -. Come del resto avevano fatto Marco e Gloria: si erano laureati, erano andati all’estero per fare esperienza e per imparare meglio l’inglese. In pochissimi mesi avevano trovato un lavoro come architetti. Si erano realizzati, e sono convinto che poi sarebbero ritornati in Italia».

Ad accogliere la famiglia Gottardi e a ricevere la donazione, avvenuta nella sala giochi della Pediatria di San Donà di Piave, è stato il direttore generale Carlo Bramezza insieme al direttore Dipartimento Materno Infantile, Pier Giuseppe Flora; e al direttore della Neuropsichiatria infantile, Dino Maschietto, a cui sono state destinate le pubblicazioni. La fiaba, nata per essere regalata ai bambini dell’asilo di San Stino di Livenza, paese di residenza della famiglia Gottardi, è andato a ruba: già 10mila le copie distribuite tra Italia e Inghilterra e attualmente è in ristampa. Dopo la tragedia la famiglia Gottardi ha anche costituito la fondazione “Grenfel Love” per aiutare i giovani nello studio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento