La Xmastrong di B2O convince i giudici dell’accademia norvegese della birra

La birra natalizia del birrificio della Brussa si è aggiudicata l’11mo posto tra 255 birre pervenute, prima tra tutte le produzioni dei microbirrifici

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Importante riconoscimento sul fronte internazionale per il Birrificio Artigianale B2O di Caorle (Venezia): in concomitanza con la prima fornitura per il mercato norvegese, la birra natalizia Xmastrong ha ottenuto risultati ragguardevoli nelle valutazioni dell'Accademia Norvegese della Birra. Il prestigioso istituto ha infatti giudicato 255 birre speciali provenienti da diversi Paesi (tra cui capisaldi della tradizione brassicola come Belgio, Olanda, Germania, Scozia, Danimarca); e la birra della Brussa si è guadagnata l'11mo posto con 87 punti, prima tra tutte le produzioni dei microbirrifici. I giudici dell'Accademia, nelle loro valutazioni, l'hanno apprezzata soprattutto per l'equilibrio complessivo tra la persistente e gradevole componente speziata, il corpo dolce e il finale amaro con una punta balsamica.

«Siamo orgogliosi di fare sempre più da portabandiera del made in Italy e del nostro territorio nel mondo - affermano dal birrificio -; un risultato che, oltre a renderci fieri, arriva in un momento in cui il birrificio si sta ulteriormente allargando sul mercato internazionale in una prospettiva "glocal" - produzione locale, ma pensando globale». Aperto nel 2014 a Bibione dal birraio Gianluca Feruglio e dalla moglie Alla Chizzoli, il Birrificio Artigianale B2O ha sede dal 2017 nell’Oasi naturale della Brussa - un pezzo di litorale ancora incontaminato tra Caorle e Bibione - dove produce anche la maggior parte delle materie prime utilizzate.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento