rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Mattia Berto porta la sostenibilità a teatro con i suoi laboratori per lo Stabile del Veneto

3 performance negli spazi verdi della città, il 19 dicembre, il 20 febbraio e domenica 10 aprile, per sensibilizzare al tema della sostenibilità ambientale anche attraverso il teatro

La sostenibilità debutta a teatro con la nuova edizione del laboratorio di teatro di cittadinanza di Mattia Berto. Il regista veneziano sceglie di parlare di questo importantissimo tema attraverso performance teatrali, accomunate dal tema delle Metamorfosi di Ovidio, negli spazi verdi della città. 

Mutaforma nelle mani di Ovidio. La città diventa verde è il titolo del nuovo progetto di Berto promosso dal Teatro Stabile del Veneto che permette ai cittadini veneziani di tutte le età, dai 20 ai 70 anni, di raccontarsi e raccontare la propria città, ogni mercoledì, in un laboratorio di teatro inclusivo che sperimenta e gioca su tematiche attuali. 

A fare da ispirazione ai partecipanti saranno miti e leggende della cultura classica occidentale, dalle dolorose vicende di Orfeo ed Euridice alle passioni deluse di Apollo per Dafne e di Eco per Narciso, passando per la storia delle Pieridi, mutate in gazze, per aver sfidato nel canto le Muse.

Così, seguendo il filo dei racconti di Ovidio, verranno realizzate 3 performance negli spazi verdi di Venezia in programma il 19 dicembre, il 20 febbraio e domenica 10 aprile per fare della città un vero e proprio teatro a cielo aperto.

Al termine del laboratorio la restituzione finale si terrà poi al Teatro Goldoni l’8 maggio.

«L’idea che il Teatro di Cittadinanza abbia, tra le sue missioni, la volontà di abitare i luoghi di Venezia, ci porterà a ricercare spazi verdi tra le pietre in città - commenta Mattia Berto - Andremo a ricercare gli spazi verdi in città come idea di benessere e cambiamento necessario per la sostenibilità dei luoghi che viviamo e amiamo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattia Berto porta la sostenibilità a teatro con i suoi laboratori per lo Stabile del Veneto

VeneziaToday è in caricamento