Giovedì, 28 Ottobre 2021
Attualità

Lavori Ponte della Libertà: zona Terraferma con pochi archi aperti, rischio accelerazione interramento

A sollevare le perplessità sull'avanzamento delle manutenzioni in corso in corso, Paolo Cuman, portavoce della Consulta secondo il quale l'apertura attuale rischia di «accelerare il processo di interramento in corso»

Procedono i lavori agli archi del Ponte della Libertà ma il portavoce della consulta della Laguna Media, Paolo Cuman, solleva alcune perplessità.

Il nodo

Il nodo sarebbe l'apertura di soli tre archi nella zona di Terraferma, insufficienti, secondo Cuman, a creare realmente un virtuoso scambio d'acqua: «Si stanno iniziando a liberare altri archi del Ponte dall'accumulo di tonnellate di fango e ostriche, che ricordo arrivavano anche al metro e mezzo di sedimenti, ma lo si fa nel posto sbagliato, secondo noi, ovvero verso Venezia. I soli tre archi aperti verso la Terraferma, a confronto dei 15 archi dell'altra parte, rischiano anzi non solo di non essere sufficieni ma anche di accelerare il procedsso di interramento in corso»

Polo nautico

Sul piatto anche i nuovi lavori infrastrutturali di queste ore: «In questi giorni, inoltre, sta partendo il cantiere del nuovo polo nautico, però rischiamo di aprirlo in una zona con soli 22 centimetri di acqua laddove alcuni anni fa si arrivava ai tre metri. Il problema srcca oggi è contingente a varie situazioni, ma così rischia di peggiorare». Cuman fa inoltre riferimento allo studio commissionato dalla precedente amministrazione e solleva il dubbio: «Nello studio venivano identificati i processi necessari per invertire la tendenzza. Perchè non viene utilizzato?» chiude il portavoce che rivela comunque di aver coinvolto il sindaco Brugnaro sul problema il quale, ci confida, «si è rivelato sensibile al tema e non mancherà, probabilmente, di trovare una soluzione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori Ponte della Libertà: zona Terraferma con pochi archi aperti, rischio accelerazione interramento

VeneziaToday è in caricamento