Giovedì, 21 Ottobre 2021
Attualità

Quattro milioni di euro per la manutenzione di quattro edifici scolastici a Mestre

Si tratta dell’istituto Zuccante, del liceo artistico Guggenheim, della sede di terraferma dell’istituto Barbarigo e dell’istituto Pacinotti

Nuove risorse per gli edifici che ospitano istituti superiori a Mestre, grazie ai contributi di un bando del Ministero dell’Istruzione che dà il via libera ad un finanziamento destinato alla manutenzione straordinaria e l’efficientamento energetico degli edifici scolastici di competenza di Province, Città metropolitane.

Tra quelle proposte dalla Città metropolitana di Venezia nell’area di Mestre rientrano come destinatarie del finanziamento l’istituto Zuccante, il liceo artistico Guggenheim, la sede di terraferma dell’istituto Barbarigo e l’istituto Pacinotti. I quattro istituti vedranno, dunque, finanziati interventi per una somma complessiva di 4.300.000 euro che verranno così ripartiti: 1milione di euro per adeguamento e ottenimento certificato prevenzione incendi (CPI) dello Zuccante; 1.500.000 euro per manutenzione straordinaria e adeguamento architettonico e impiantistico per ottenimento CPI ed efficientamento energetico del Guggenheim e per lo stesso tipo di intervento 1.000.000 per il Barbarigo; 800.000 euro, infine, per lavori di completamento delle copertura ed efficientamento energetico per il Pacinotti.

La Città metropolitana a settembre darà il via alla progettazione degli interventi e all’iter per vedere approvato dal sindaco il progetto esecutivo di ogni singolo intervento. Seguirà poi la gara per l’affidamento dei lavori che con ogni probabilità dovrebbe svolgersi nell’estate del 2023 per non interferire con l’attività didattica di ciascun istituto. Complessivamente le quattro sedi sono frequentate da 1146 studenti (250 Zuccante, 250 Guggenheim, 126 Barbarigo, 520 Pacinotti).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro milioni di euro per la manutenzione di quattro edifici scolastici a Mestre

VeneziaToday è in caricamento