Attualità Paluello

Un intervento di manutenzione importante rimetterà in sesto il ponte a Paluello

I lavori iniziano lunedì tra i Comuni di Stra e Fiesso d’Artico. Le indagini di competenza metropolitana hanno evidenziato che il manufatto aveva necessità di un'opera di consolidamento. La chiusura al traffico avverrà dal 23 luglio fino a fine lavori

Ponte Alto a Paluello (Stra)

Iniziano lunedì 21 giugno i lavori sul ponte Alto a Paluello, tra i Comuni di Stra e Fiesso d’Artico: la chiusura totale al traffico avverrà dal 23 luglio fino a fine lavori per realizzare l'intervento di risanamento del manufatto. La città metropolitana, cui compete il monitoraggio dell'opera, ha evidenziato che il ponte aveva necessità di un intervento di consolidamento e pertanto si è provveduto nel primo semestre del 2018 a metterlo in sicurezza provvisoriamente, mediante installazione di apposite mensole in acciaio a supporto delle selle gerber.

Per creare meno disagi possibili alla viabilità, la Città metropolitana in accordo con i Comuni ha cercato di far coincidere l'intervento con il momento di minor traffico stradale e nautico, per quanto riguarda le imbarcazioni lungo il Naviglio del Brenta. La viabilità resterà dunque aperta fino al 23 luglio quando poi sarà necessario chiudere totalmente l'accesso a mezzi privati per alcuni interventi di manutenzione più complessi.

Il ponte risale all’anno 1930, i lavori furono completati e collaudati tra il 1935 e il 1936. Il manufatto è costituito da una campata centrale di 10 metri di luce sostenuta mediante appoggi tipo gerber, ed è largo 7,6 metri e lungo circa 28. «Si tratta di un intervento pesante e indispensabile che rientra tra quelli che la Città metropolitana sta svolgendo in seguito al continuo monitoraggio di ponti, cavalcavia e strade – spiega Saverio Centenaro, delegato del sindaco Brugnaro – Da lunedì e per il periodo che va fino al 22 luglio il cantiere sarà aperto e comporterà solo qualche rallentamento in concomitanza del passaggio di alcuni mezzi operativi». A seguito di finanziamenti ottenuti dal ministero Infrastrutture e Trasporti si è potuto procedere con la progettazione dell’intervento che prevede una spesa pari a 290.000 euro.

I lavori previsti per l’adeguamento normativo del ponte prevedono: la demolizione della campata centrale del ponte e sua successiva ricostruzione; la realizzazione di una nuova soletta, in calcestruzzo strutturale alleggerito, per la parte non demolita e ricostruita; l'installazione di ritegni strutturali in grado di evitare la perdita dell’appoggio delle travi in caso di sisma. Ci sono inoltre: un intervento di risanamento dei calcestruzzi, la predisposizione di giunti di dilatazione, il rifacimento dell’impermeabilizzazione, l'esecuzione della rete di scarico delle acque meteoriche, e la posa della nuova pavimentazione stradale e della segnaletica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un intervento di manutenzione importante rimetterà in sesto il ponte a Paluello

VeneziaToday è in caricamento