rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Attualità

Leva obbligatoria? "Una soluzione per svecchiare l'organico delle forze dell'ordine"

E' il parere del sindacato FSP polizia di Stato: "Una volta la polizia poteva contare su migliaia di giovani agenti in più"

L'idea della reintroduzione del servizio militare di leva piace al vicesegretario nazionale di FSP polizia di Stato, Mauro Armelao, secondo il quale sarebbe una soluzione a uno dei problemi strutturali delle forze dell'ordine, quello dell'età media avanzata. "Da anni - ricorda - ci battiamo per aumentare le assunzioni e svecchiare la polizia abbassando così l’età media, che ora si aggira intorno ai 47 anni". Quando si parla di servizio militare, spiega, si pensa erroneamente solo all’esercito: in realtà, ai tempi in cui era in vigore l'obbligo per tutti i giovani maschi che avevano terminato la scuola, circa 4/5 mila sceglievano di fare l’anno di leva nelle forze dell’ordine. Così polizia e carabinieri potevano contare ogni anno su migliaia di giovani in più in organico.

Il percorso

Prosegue Armelao: "Al termine dell’anno di leva, nella polizia di Stato, il giovane sceglieva se fare un anno in più da agente ausiliario trattenuto, al termine del quale, con una richiesta scritta, lo stesso veniva inviato ad effettuare un altro corso per diventare agente effettivo. Quindi la polizia poteva vantare ogni anno circa 3/4 mila giovani agenti effettivi di 21 anni, con già due anni di esperienza alle spalle. Per questo siamo favorevoli senza ombra di dubbio alla reintroduzione del servizio di leva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leva obbligatoria? "Una soluzione per svecchiare l'organico delle forze dell'ordine"

VeneziaToday è in caricamento