Attualità

Visite gratuite per la giornata di prevenzione ai tumori. E Ca' Farsetti si illumina di azzurro

Iniziative della Lilt in programma giovedì 14 giugno: distribuzione di materiale informativo, sensibilizzazione e prevenzione. Per la prima volta percorso dedicato agli uomini

Controlli gratuiti per la prevenzione di tumori e palazzi comunali (non solo Ca' Farsetti, ma anche Ca' Loredan e il municipio e la torre di Mestre) illuminati d'azzurro per supportare "Percorso Azzurro". In questi giorni saranno due le iniziative di sensibilizzazione che interessano laguna e terraferma, entrambe presentate martedì mattina a Ca' Farsetti: non solo "Nastro Rosa", campagna nazionale di prevenzione organizzata da Lilt che torna in varie città italiane, ma anche il suo gemello maschile, "Percorso azzurro", appunto.

Visite gratuite

L'iniziativa è possibile grazie alla collaborazione di Anci, Associazione nazionale comuni italiani, che ha concentrato l'attenzione sulla diagnosi precoce dei tumori maschili. Per questo motivo giovedì 14 giugno saranno operate visite mediche gratuite negli ambulatori delle sezioni Lilt e sarà organizzata una distribuzione di materiale informativo sugli stili di vita sani. Le visite potranno essere richieste tramite il servizio SOS LILT, al numero 800.99.88.77; per ulteriori info contattare la Lilt sezione di Venezia al numero 041958443 (dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30).

Prevenzione e sensibilizzazione

Lo slogan è "Proteggiti dai colpi bassi", mentre l'obiettivo specifico dell'operazione è contrastare la disinformazione e promuovere la prevenzione del tumore della prostata, del pene e dei testicoli. "I dati epidemiologici - rivela la Lega italiana per la lotta contro i tumori - indicano che gli individui di sesso maschile si ammalano e muoiono di più di cancro di quanto non accada alle donne. In particolare, si stima che in Italia dei circa 370mila nuovi casi di tumore maligno, il 54% (circa 195mila) è diagnosticato negli uomini". L'attività di sensibilizzazione si concentra sugli stili di vita salutari, quali l'alimentazione, l'attività fisica, l'astensione dal tabagismo, l'esposizione a specifici fattori di rischio.

Gondolieri testimonial

Alla presentazione erano presenti la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano, la presidente della sezione provinciale di Venezia della Lilt, Maria Grazia Cevolani, il direttore del dipartimento di prevenzione Ulss 3, Luca Gino Sbrogiò, il presidente dell'associazione gondolieri di Venezia, Andrea Baldi, e gli istruttori di Nordic Walking Venezia Serenissima Andrea De Faveri e Ornella Gregolin. “Gli uomini sono più refrattari delle donne a fare prevenzione - ha sottolineato Cevolani - motivo per cui il tasso di mortalità maschile per tumore è più elevato di quello femminile. Se, come ci auguriamo, la campagna 'Percorso Azzurro' avrà successo, proseguiremo le visite urologiche gratuite anche oltre il 14 giugno”. Testimonial dell'iniziativa sono i gondolieri veneziani che – ha spiegato Baldi – il 14 giugno indosseranno tutti il fiocco azzurro simbolo della campagna. In corrispondenza di ognuno dei 10 stazi della città, inoltre, sarà distribuito materiale informativo e sarà posizionata una cassettina per offerte a favore di Lilt Venezia. Alla campagna sarà infine dedicata, nel mese di novembre, l'ultima tappa de “Il cammino del Leon 2018”, evento di camminata nordica e a passo libero a cura di Team nordic walking Venezia Serenissima.

L'appuntamento con “Nastro Rosa” è invece a ottobre, quando per tutto il mese sono previste iniziative di sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al seno e visite senologiche gratuite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite gratuite per la giornata di prevenzione ai tumori. E Ca' Farsetti si illumina di azzurro

VeneziaToday è in caricamento