Sono in vigore le regole di limitazione al traffico nel comune di Venezia

Tornano i "bollini" verde-arancio-rosso, corrispondenti ai vari livelli di allerta. Le misure sono valide dall'1 ottobre 2019 al 31 marzo 2020. Obiettivo: limitare gli sforamenti dei livelli di polveri sottili

A partire dal 1° ottobre 2019, e fino al 31 marzo 2020, sono in vigore le norme anti-inquinamento dettate da un apposito accordo sottoscritto da Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte: prevedono l'adozione di limitazioni e divieti nel settore dei trasporti, della combustione di biomassa per il riscaldamento domestico e dell’agricoltura. Lo scopo è contenere il numero di superamenti del valore limite giornaliero del pm10 (50 µg/m3), da non sforare per più di 35 giorni l'anno. Quanto sono efficaci, effettivamente, queste misure? Dipende. «Se e solo se saranno adottate da tutti i Comuni interessati dal provvedimento interregionale e in modo più uniforme possibile», risponde l’assessore all’Ambiente, Massimiliano De Martin.

I livelli di allerta

  • livello di allerta 0 - VERDE si attua dal 1/10/2019 al 15/12/2019 e dal 7/1/2020 al 31/3/2020 (dal lunedì al venerdì feriali)
  • livello di allerta 1 - ARANCIO si attua con 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite consentito per il Pm10 (50 µg/m3) si attua dal 1/10/2019 al 15/12/2019 e dal 7/1/2020 al 31/3/2020
  • livello di allerta 2 – ROSSO si attua con 10 giorni consecutivi di superamento del valore limite consentito per il Pm10 (50 µg/m3) si attua dal 1/10/2019 al 15/12/2019 e dal 26/12/2019 al 31/3/2020

Per ogni area di applicazione dell’accordo (agglomerato o comune superiore ai 30mila abitanti) l'agenzia regionale Arpav ha individuato una stazione di riferimento per la misura del pm10, dotata di strumentazione automatica e appartenente alla rete regionale della qualità dell'aria che per il Comune di Venezia è la “Bissuola”.

Gli "scatti"

Arpav emetterà tutti i lunedì e i giovedì (compresi i festivi), a partire dall'1 ottobre 2019, il bollettino dei livelli di allerta per il pm10, che definirà lo scatto dei divieti dal giorno successivo (martedì o venerdì). Il Comune di Venezia per informare sul livello di allerta continuerà ad utilizzare i pannelli dinamici stradali, i social e il sito istituzionale, come avvenuto lo scorso anno. Tra l'altro è possibile iscriversi al canale Telegram "@Allerta PM10 Venezia" per ricevere le notifiche direttamente sul proprio dispositivo ogni lunedì e giovedì.

Le regole

Per quanto riguarda la circolazione, nel livello di allerta 0 “verde”, dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì feriali, è vietata la circolazione per i veicoli, sia privati che commerciali Euro 0 e 1 benzina e quelli privati e commerciali diesel Euro 0, 1, 2 e 3.

Restano confermati i limiti di 19° C (+ 2 di tolleranza) per il riscaldamento domestico, e i divieti di combustioni all'aperto, falò, fuochi artificiali e spandimento liquami zootecnici.

Per il periodo dal 16 dicembre 2019 al 25 dicembre 2019 vengono sospese le citate limitazioni al traffico, dal 26 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020 vengono attivate solo ed esclusivamente in caso di livello di allerta rosso.

Per ulteriori informazioni, testi delle ordinanze e relativi dettagli sulle limitazioni e deroghe concesse, è possibile visitare la pagina web relativa alle misure di contenimento per le polveri sottili.

Il testo integrale dell'ordinanza sulle misure di limitazione alla circolazione veicolare per il contenimento degli inquinanti atmosferici è disponibile a questo link.

Il testo integrale dell'ordinanza sugli impianti termici, combustioni all'aperto e spandimento liquami zootecnici è disponibile a questo link.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • "Reato di procurato allarme": presentato un esposto contro il presidente Luca Zaia

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Forte maltempo, possibili rovesci con grandine

Torna su
VeneziaToday è in caricamento