Critiche alla nuova linea 80 per Chioggia: "Non funziona: pendolari inascoltati, ora si cambi"

Ritardi, percorsi modificati, coincidenze saltate. Gli utenti protestano, il consigliere Pigozzo chiede di affrontare la situazione e punta il dito contro Città metropolitana e Comune

Percorsi diversi e più lunghi, ritardi, coincidenze che saltano. Il nuovo servizio della linea 80, attivato pochi giorni addietro, fa sollevare le lamentele degli utenti. Molti di loro si sono sfogati su Facebook, mentre la critica sulla strada istutuzionale è stata portata avanti dal consigliere regionale Pd Bruno Pigozzo: "Il servizio non funziona ed era prevedibile. In fase di allestimento della gara di appalto non sono state ascoltate le esigenze dei cittadini e in particolare dei pendolari, che avrebbero dovuto poi essere tradotte in clausole contrattuali".

"Rivedere le clausole"

La questione è stata sollevata a margine dei lavori della seconda commissione, in cui si è svolta l’audizione dei rappresentanti del Comune di Chioggia proprio in merito alla gestione del servizio di trasporto pubblico, passata da Actv ad Arriva Veneto. "Adesso che siamo ad appalto assegnato e servizio avviato, la strada è più complicata - continua Pigozzo - L’unica via possibile è quella di chiedere una sospensione per rivalutare le clausole contrattuali e trovare il modo di rispondere positivamente alle esigenze dei cittadini e anche dei dipendenti, che lamentano turni pesantissimi".

"Disinteresse degli enti"

Secondo il consigliere, la responsabilità principale è della Città Metropolitana e, in parte, anche del Comune di Chioggia, "perché in fase istruttoria non hanno coinvolto gli utenti del servizio. Se entrambe avessero svolto diligentemente il proprio compito, adesso non ci troveremmo in questa situazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Disagi a Chioggia e Fusina

Dello stesso tenore le dichiarazioni della consigliera regionale M5S Erika Baldin: "I pendolari sono infuriati perché gli orari del nuovo servizio non coincidono più con le loro esigenze e sono pronti a organizzare una marcia di protesta". Secondo i pentastellati il servizio sta creando disagi anche a Chioggia: "Le nuove corriere sono troppo alte e il Comune deve variare la viabilità cittadina per consentirne il transito. Inoltre creano problemi al traffico e potrebbe risentirne anche la sicurezza della mobilità debole". Infine,"a Fusina era previsto un servizio navetta per i lavoratori, che invece sono costretti ad aspettare l'arrivo delle corriere già piene da Venezia. In questo modo perdono la prima corsa e arrivano a casa molto più tardi".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Elezioni 2020, a Portogruaro sarà ballottaggio tra Santandrea e Favero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento