Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità Jesolo

Il lungomare delle stelle di Jesolo 2020 dedicato ai professionisti della sanità

Venerdì si è svolta la cerimonia con cui la cittadinanza ha ringraziato coloro che si sono presi cura dei pazienti malati di Covid-19

Con una cerimonia svoltasi nel tardo pomeriggio di venerdì all'ospedale locale, la città di Jesolo ha reso un ringraziamento speciale ai medici, gli infermieri e gli operatori sanitari che in questi mesi di emergenza «hanno lottato faticosamente e coraggiosamente contro il nemico invisibile del Covid-19», per la salute dell'intero Paese. Sono le motivazioni che hanno spinto la città a intitolare il "Lungomare delle Stelle" 2020 a loro, i professionisti della sanità.

Il lungomare delle stelle è nato 2001 e, ogni anno, dedica a personalità di rilievo del mondo dello spettacolo, della scienza e dello sport un tratto di litorale. Per il sindaco Valerio Zoggia, quest'anno «per la prima volta siamo stati tutti d'accordo: vista l'eccezionalità di quello che abbiamo vissuto era doveroso, da parte della città, ringraziare tutte le persone che si sono date da fare per alleviare le sofferenze dei pazienti. È un pensiero rivolto a medici, infermieri, volontari, farmacisti, medici di base, ma anche a chi trasportava farmaci e mascherine, agli operatori socio sanitari, al personale delle case di riposo: tutti coloro che, mentre noi cercavamo di stare al riparo, hanno rischiato per il bene degli altri» Un pensiero che è particolarmente sentito proprio a Jesolo, dove l'ospedale era stato adibito a "covid hospital" per la cura dei malati di Covid-19.

Il presidente della Regione, Luca Zaia, ha commentato: «L’esito di quella che è stata la partita del coronavirus in Veneto lo dobbiamo a loro: medici, infermieri, operatori, mondo della sanità e del volontariato. Insieme hanno fatto un lavoro strepitoso e sono la dimostrazione del modello veneto della sanità: 54mila dipendenti tra i quali 11 mila medici che hanno lavorato incessantemente. Questa è una bella iniziativa perché riconosce il ruolo dei nostri operatori, i vip veri di questa emergenza». L'assessore al Turismo, Federico Caner, ha aggiunto: «Grazie alla tenacia di medici, infermieri, sanitari, il Veneto ha alzato la testa e si è dimostrato pronto a partire con una stagione turistica messa in discussione fino a giugno. Le aziende, gli operatori ed i dipendenti della filiera turistica si sono rimboccati le maniche e sono ripartiti nonostante le numerose incognite del caso».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il lungomare delle stelle di Jesolo 2020 dedicato ai professionisti della sanità

VeneziaToday è in caricamento