menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le nuove mani giganti di Lorenzo Quinn sono esposte a Forte Marghera

A molti tornerà in mente l'installazione che era stata collocata in canal Grande, a Ca' Sagredo. L'opera è arrivata a Mestre nella notte, inaugurazione il 31 ottobre

Il successo di "Support", le mani che sorreggevano Ca' Sagredo, era stato planetario. La nuova opera di Lorenzo Quinn si chiama invece "Stop playing", si trova a Forte Marghera, a Mestre, e l'artista ha deciso di donarla alla città. A comunicarlo è il sindaco Luigi Brugnaro, il quale martedì ha salutato l'arrivo della nuova creazione dello scultore italiano.

Anche in questo caso, come nella celebre installazione collocata lo scorso anno in canal Grande, l'opera raffigura delle mani giganti: stavolta però il gesto è un altro, ovvero l'atto di scagliare una sfera con una fionda. «È arrivata stanotte - spiega Brugnaro - Grazie a Lorenzo Quinn per averla donata al Comune di Venezia». L'inaugurazione è fissata per il 31 ottobre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento