rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

Felice Maniero su Kings of crime: Saviano intervista i più grandi criminali d'Italia

In onda mercoledì 14 novembre su Nove. Il boss della Mala del Brenta racconta al giornalista le rapine, il traffico di droga, il pentimento

Una vita tra crimini feroci e pentimenti, la vita di un personaggio diventato leggendario. L'ex boss Felice Maniero torna protagonista, intervistato da Roberto Saviano come ospite di "Kings of crime", programma tv in onda su Nove. La puntata sarà trasmessa mercoledì 14 novembre alle 21.25 ed è la prima di una serie che approfondisce le storie di alcune tra le personalità criminali più influenti in Italia. Maniero racconta le sue vicende dell'epoca in cui divenne capo dell'unica mafia nata e cresciuta nel Nord Italia, la Mala del Brenta, che per vent'anni ha terrorizzato il Nord-Est.

L'INTERVISTA: «TEMO LA VENDETTA DEI MIEI COMPAGNI»

Vita criminale

Degli estratti dell'intervista sono stati pubblicati da Repubblica.it: Maniero, il cui volto rimane oscurato, ricorda alcuni dei momenti salienti della sua carriera. Un furto di gioielli nella Basilica di San Marco architettato per trattare con lo Stato e farsi togliere la sorveglianza speciale; la gestione del gioco d'azzardo e dei traffici di droga («Ero contrario, ma non potevo permettere l'invasione di mafie esterne»); il carcere. E poi il pentimento e la collaborazione con la giustizia. «Se potessi tornare indietro non lo rifarei - dice a Saviano - ma non so cos'altro avrei potuto fare. Sono uno che non regge 40 anni da operaio».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Felice Maniero su Kings of crime: Saviano intervista i più grandi criminali d'Italia

VeneziaToday è in caricamento