Manifestazione: Io sto con il piccolo Marco

L’interesse del minore va messo al primo posto come chiesto recentemente dalle Nazioni Unite. Chiediamo ai Ministri Lorenzo Fontana e Alfonso Bonafede di intervenire immediatamente.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Manifestazione a favore del piccolo Marco di Verona: sabato 9 marzo 2019 alle ore 11.00, nel Piazzale Generale Alberto Dalla Chiesa, davanti al Tribunale per i Minorenni di Venezia. Questa manifestazione viene indetta in seguito all'ultimo decreto emesso dal Tribunale per i Minorenni di Venezia che vorrebbe mandare il bambino in una famiglia adottiva sconosciuta e sospendere gli incontri con la famiglia affidataria con cui il bambino ha vissuto per quasi tre anni, strappandolo così all'affetto dei genitori affidatari e dei suoi tre fratellini che ormai aveva imparato ad amare. Pochi giorni fa, le Nazioni Unite avevano lodato l’Italia per la Legge 173/2015 sul diritto dei bambini in affidamento di mantenere le loro relazioni affettive. A nostro avviso, le decisioni del Tribunale di Venezia violano la legge italiana, l’orientamento del Comitato ONU per i diritti del Fanciullo e la stessa e contemporanea decisione della Corte di Appello di Venezia di intensificare le visite con la famiglia affidataria. L’avvocato Francesco Miraglia ha anche segnalato alla stampa un’irregolarità: essendo il fascicolo già trasmesso e incardinato presso la Corte di Appello, il Tribunale per i Minorenni non aveva la competenza a emettere tale Decreto. Molti membri del Gruppo Facebook Io sto con il piccolo Marco hanno già mandato comunicazioni ufficiali e non ufficiali sia al Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana sia al Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede affinché provvedano quantomeno a una verifica ispettiva sull'operato sia dei servizi sociali che del Tribunale dei Minori di Venezia. Anche il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani ha mandato due mail ufficiali ad entrambi i Ministri. Chiediamo che il Ministro della Giustizia mandi gli ispettori al Tribunale di Venezia per verificare e correggere qualsiasi irregolarità. Ci auguriamo anche che il Ministro della Famiglia intervenga concretamente per porre fine al calvario del piccolo Marco. In particolare, come Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani chiediamo che vengano verificare le azioni della psicologa e assistente sociale incaricate di questo caso. Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento