Sei appuntamenti al parco di Villa dei Leoni con Marco Paolini

Il Teatro di Villa dei Leoni riparte dopo la chiusura imposta dal 28 febbraio a causa del Covid

Riparte il Teatro Villa dei Leoni a Mira, chiusa dal 28 febbraio a causa dell'emergenza Coronavirus. Jolefilm, La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale e con il sostegno del Comune di Mira, vogliono dare un segnale alla comunità di positività e di ripartenza, darsi un’occasione di nuovo incontro e confronto, attraverso il teatro, con lo sguardo rivolto al futuro. Artisti e maestranze, ferme da mesi, si mettono in gioco per condividere con il pubblico la voglia di ricominciare a fare Teatro, insieme.

Dal 9 luglio al 14 luglio 2020 Marco Paolini racconterà un “Teatro tra parentesi. Le mie storie per questo tempo”. Lo sfondo “naturale” - palcoscenico delle narrazioni di Paolini - sarà la Loggia di Villa dei Leoni; di fronte, un’ottantina di sedie, correttamente distanziate, ma comunque “in presenza” per riprendere quel dialogo, quel filo che lega il pubblico agli artisti. Una settimana di racconti, quasi un “cenacolo” perché la cultura possa tornare ad essere il centro delle nostre vite, cominciando proprio dal Teatro. Biglietto unico a 12 euro, volutamente più contenuto rispetto ad appuntamenti simili, per marcare una differenza, un venire incontro al pubblico in questo momento di difficoltà per tutti. «Con questa iniziativa, Marco Paolini rende un grande omaggio a Mira e al territorio lanciando un messaggio importante per il settore della cultura e dell'arte» dice Marco Dori, Sindaco di Mira.

Marco Paolini torna in qualche modo alle origini del suo lavoro, con la formula dell’Album, consapevole che sarà non tanto una ripartenza, ma un nuovo inizio. «Un Album di storie brevi, tenute insieme da un filo di pensieri, un’intima antologia di storie vecchie e nuove, che vengono dal mio repertorio ma anche dall’ultimo spettacolo mai andato in scena per via del coprifuoco dovuto al Covid-19 - racconta Paolini -. Ogni scena sta per sè, diceva il vecchio Brecht del suo Teatro epico, così sarà per questi racconti e per queste serate, nel corso delle quali, anche qualche amico di tanto in tanto mi farà compagnia. Storie a sorpresa come nell’uovo di Pasqua, perché la Pasqua quest’anno è saltata e così la si recupera un po’».

Le prenotazioni aprono il 36 giugno ed è possibile acquistare i biglietti online tramite il circuito vivaticket.it, con posti limitati e non numerati. Nel rispetto delle norme antiCOVID-19 la prenotazione o prevendita è obbligatoria. Dal primo luglio sarà possibile ritirare e pagare i biglietti prenotati entro le ore 13 del giorno precedente allo spettacolo presso la biblioteca di Mira in orario di apertura (dal lunedì al venerdì dalle alle 20, il sabato dalle 9 alle 13).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento