rotate-mobile
Attualità

Mascherine nei mezzi di trasporto, in ospedale e ambulatori: cosa cambia da ottobre

I dispositivi di protezione non saranno più obbligatori e il governo non sembra intenzionato a ripensamenti

Il 30 settembre scade l’obbligo di indossare le mascherine su bus, treno, metro e negli ospedali, ambulatori medici e Rsa. Come riporta Today, a meno di ripensamenti dell'ultimo minuto potremo dire addio all'obbligo, anche se è probabile che in alcuni casi i dispositivi di protezione resteranno raccomandati. Il governo Draghi non sembra intenzionato ad approvare un'ulteriore proroga. Sarà il prossimo esecutivo, eventualmente, a decidere se e come intervenire.

Il 31 ottobre scadranno poi i protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro, che tra le altre cose prevedono ancora l'uso delle mascherine al chiuso quando non si può mantenere il distanziamento, ed anche in questo caso le parti sociali non sembrano intenzionate a continuare sulla via dell'obbligo.

Perché l'aumento dei ricoveri non preoccupa

Sulla mascherina gli esperti non la pensano tutti allo stesso modo. I casi di Sars-Cov-2 intanto stanno risalendo, ma per ora non ci sono ripercussioni sulle strutture sanitarie come si evince dall'ultimo reporto della Fiaso (Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere). Dopo due mesi di calo progressivo dei pazienti presenti negli ospedali, nell'ultima settimana la variazione del numero dei ricoverati torna ad avere segno positivo.

Si tratta, tuttavia, spiegano dalla federazione, «di un incremento relativo ai soli reparti ordinari ed è interamente a carico dei pazienti con Covid, cioè coloro che non hanno sviluppato sintomi respiratori ma sono arrivati in ospedale per curare altre patologie e sono stati trovati incidentalmente positivi al tampone». Se questo dato può indicare un leggero aumento delle infezioni, prosegue la Fiaso, «non depone per un aumento dei ricoveri per Covid», cioè «coloro che sviluppano sindromi respiratorie e polmonari tipiche della malattia da Covid, che calano invece del 2,1% rispetto alla settimana scorsa». Al momento, dunque, non si registrano segnali di risalita.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherine nei mezzi di trasporto, in ospedale e ambulatori: cosa cambia da ottobre

VeneziaToday è in caricamento