Riprende in forma ridotta il mercato di Chioggia

Ecco come funzioneranno i banchi in Corso del Popolo. Resta limitato, per ora, l'accesso alle spiagge

Questa settimana ripartono i mercati a Chioggia e Sottomarina: domani, giovedì, tocca a quello centrale, nella zona nord di corso del Popolo e in piazza Vigo; sabato sarà invece il turno del mercato contadino, in campo Cannoni a Sottomarina. Il sindaco Alessandro Ferro ha comunicato le modalità: «Questa settimana ci saranno solo banchi di generi alimentari, mentre dalla prossima verrà valutata la partecipazione di altri operatori delle categorie consentite, ovvero vestiti per bambini, libri, cartoleria e piante e fiori. Il perimetro del mercato sarà delimitato da transenne, con un varco di accesso e uno di uscita e i banchi distanziati. È obbligatorio indossare la mascherina (o comunque coprire naso e bocca), utilizzare i guanti (sia venditori che acquirenti) e accedere una sola persona per nucleo familiare, salvo i casi in cui sia strettamente necessario l’accompagnamento. Per il mercato del contadino stiamo predisponendo il piano di sicurezza, è confermato comunque per la mattinata del sabato».

Distribuzione mascherine

L'assessore al Commercio Genny Cavazzana comunica che domani, al mercato del giovedì in corso del Popolo, saranno distribuite delle mascherine da parte dei volontari della Croce Verde. Mentre sono in consegna presso le attività di commercio fisso attualmente aperte per decreto (e che hanno dato adesione alla protezione civile), circa 40 mila mascherine fatte avere al Comune dalla Città metropolitana di Venezia, sempre per la distribuzione gratuita ai cittadini. «I negozi che distribuiscono gratuitamente le mascherine ai cittadini, inserendole nella busta della spesa, hanno affisso un cartello sulla porta d'ingresso dell'attività – spiega l'assessore –. Molti esercizi commerciali, tramite le associazioni di categoria, stanno già facendo questo servizio, anche nelle frazioni. Invito altri negozianti che volessero aderire a scrivere una mail a volontari.pc@chioggia.org».

Accessi alle spiagge

Oltre alla distribuzione delle mascherine ai negozianti, la protenzione civile è impegnata: nella collaborazione con i distretti scolastici per la distribuzione porta a porta del materiale didattico agli alunni; negli avvisi alla popolazione tramite megafono (l'avviso: "Per evitare il diffondersi del contagio da coronavirus è obbligatorio l'uso di mascherina e guanti nei luoghi pubblici. Sono sempre vietati gli assembramenti e negli spostamenti è necessario il rispetto della distanza di un metro tra le persone. Si ricorda che è rigorosamente vietato l'accesso alla spiaggia e alla diga"). Nel fine settimana i volontari saranno impegnati nel controllo degli accessi al litorale, nel rispetto dell'ordinanza comunale che chiude il litorale e la diga fino al 14 maggio. Conclude Cavazzana: «Ringrazio tutti loro e anche i volontari dell'associazione Bersaglieri, dell'Associazione Nazionale Carabinieri, della Croce Rossa, Croce Verde e il gruppo Salesiani per l'impegno e la dedizione che stanno dimostrando giorno dopo giorno. Infine ringrazio gli uffici comunali e il personale coinvolto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento