Missione Unesco a Venezia: a Ca’ Farsetti per turismo sostenibile e tutela della città

I due temi all'ordine del giorno all'incontro tra il World Heritage Commitee, di Icomos e di Ramsar nonché alla presenza dell’ambasciatore italiano presso l’Unesco, Massimo Riccardo

Continua la missione dei rappresentanti dell’Unesco a Venezia. Mercoledì mattina a Ca’ Farsetti si è svolto un ulteriore incontro focalizzato sul tema del turismo sostenibile e la tutela della città, alla presenza dei rappresentanti della missione congiunta del World Heritage Commitee, di Icomos e di Ramsar - rispettivamente Réka Viragos, Bernhard Furrer e Tobias Salathé -, nonché dell’ambasciatore italiano presso l’Unesco, Massimo Riccardo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I temi

All’appuntamento hanno preso parte, insieme agli assessori al Turismo Paola Mar e all’Urbanistica Massimiliano De Martin, i dirigenti degli uffici comunali coinvolti, Stefano Marchioro referente della Regione Veneto per i progetti territoriali e Governance del Turismo, Emanuela Carpani e Francesco Trovò della Soprintendenza al Patrimonio Archeologico Belle Arti e Paesaggio di Venezia, Fabrizio D’Oria, direttore comunicazione Vela, Alessandra Poggiani, direttore di Venis, Mattia Agnetti, segretario generale Muve. Al centro della riunione la presentazione a tutto tondo dei progetti avviati per la governance del Turismo, finanziati anche dal Patto per Venezia, della campagna di sensibilizzazione #EnjoyRespectVenezia, e delle iniziative per la valorizzazione e conservazione del patrimonio artistico e culturale o per il controllo delle locazioni turistiche. Particolare attenzione è stata posta anche all’illustrazione della misura del contributo d’accesso e dei sistemi con telecamere e conta persone, per avere una quantificazione dei flussi turistici, e alla cabina di regia dei controlli dei flussi pedonali, di mobilità e moto ondoso che si concretizzerà nella prossima attivazione della Smart Control Room. Alla delegazione Unesco, infine, sono state presentate le misure adottate per favorire la residenzialità, con i nuovi bandi di alloggio pubblico, e le delibere con cui il Consiglio comunale di Venezia ha approvato i nuovi regolamenti in ambito di edilizia, commercio, attività produttive, sicurezza urbana e territoriale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Schianto in macchina nella notte, morto un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento