La "vetrina" del Lido per lanciare i mondiali di sci di Cortina

Occhi puntati su quella che sarà una tra le più grandi manifestazione sportive internazionali dell’era Covid-19. Benetton: «Eventi così fanno la differenza nello sviluppo di un territorio»

Venezia oggi accende i riflettori sui mondiali di sci di Cortina (7 - 21 febbraio 2021), uno dei grandi eventi, assieme alle Olimpiadi invernali, che rilanciano la montagna veneta nel panorama internazionale. «Anche nell'emergenza le cose si possono fare, e fare in grande stile», è il messaggio trasmesso oggi all'hotel Ausonia Hungaria del Lido in occasione dell'incontro, dedicato ai media e ai partner, che anticipa «il più importante appuntamento sportivo internazionale dell’era Covid-19».

Si può dire che sarà un evento con elementi pionieristici, così come lo è stata la Mostra del Cinema nel proprio ambito. Alessandro Benetton, presidente di Fondazione Cortina 2021, ha fatto presente che «l'organizzazione sta rispettando la tabella di marcia, nonostante il Covid, e le piste e gli impianti saranno pronti in tempo. Vogliamo dimostrare che i grandi eventi possono fare la differenza per il rilancio e lo sviluppo del territorio, coinvolgendo tutti gli stakeholder in un “effetto palla di neve”, costruendo con fiducia una legacy non solo infrastrutturale ma fatta anche di competenze e di conoscenze per le nuove generazioni». «Venezia è con voi - ha commentato il sindaco Luigi Brugnaro - assieme a voi lavoriamo per sistemare e per costruire. Credo che sia il significato di qualcosa che il Veneto vuol dimostrare all'Italia: ce la faremo. In bocca al lupo, Venezia in questa sfida c'è».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Peraltro sembra essere un periodo piuttosto felice per Cortina: «La stagione estiva è stata al di sopra delle aspettative - ha detto il sindaco Gianpietro Ghedina - Abbiamo imparato a convivere con il virus e, soprattutto, a credere nell'idea di rilancio. Cortina investe, c'è fermento, si vedono gru e lavori in corso: gli alberghi, gli impianti di risalita, oltre ad un upgrade tecnologico sulla fibra. Abbiamo puntato su questi grandi eventi per potenziare infrastrutture e servizi». Una «opportunità unica per le Dolomiti», ha detto il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, il quale ha posto l'attenzione sulla realizzazione della variante di Longarone e sulla circonvallazione di Cortina, opere per quasi 500 milioni di euro, stanziati dal governo, che serviranno «per raggiungere le Dolomiti con minori disagi e più sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Schianto in macchina nella notte, morto un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento