«Manutenzione Mose a Marghera, quanto ci vorrà? Intanto le paratoie marciscono»

A chiederne conto è il parlamentare veneziano del Partito Democratico Nicola Pellicani

Il tempo passa ma i lavori di completamento del Mose non avanzano. A chiederne conto è il parlamentare veneziano del Partito Democratico Nicola Pellicani. «Le paratoie, le cerniere e altre parti del Mose stanno letteralmente marcendo sott’acqua - scrive Pellicani -. L’ho denunciato in Parlamento con interpellanze, interrogazioni e promuovendo audizioni con il provveditore alle opere pubbliche e i commissari del Consorzio Venezia Nuova. Giunti al 94% dei cantieri con una spesa di 5,5 miliardi di risorse pubbliche, credo che i lavori debbano essere conclusi».

Manutenzione

All'incertezza legata alla scelta dell'area da destinare alle opere di manutenzione, tra l'Arsenale e Porto Marghera, si aggiunge quella legata alla predisposizione della stessa. Se si sceglie l'ex area Pagnan a Marghera, spiega Pellicani «serviranno almeno due anni per attrezzarla, da quando si deciderà di partire. E nel frattempo? Lasciamo marcire tutto? La questione non sembra interessare i commissari. Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli non si è ancora degnato di incontrare le istituzioni e i cittadini veneziani per dire cosa intende fare il governo».

Idromacchine

«Un’impresa socia del Consorzio specializzata nella costruzione e manutenzione di grandi impianti che, tra l'altro, ha realizzato il prototipo del Mose. Idromacchine pare avere tutte le caratteristiche per poter svolgere l’attività di manutenzione delle paratoie - ritiene il parlamentare -. Ma il punto non è questo. Se ci sono altre aziende in grado di farlo meglio, benissimo. Ciò che non possiamo fare è lasciare andare tutto. Alla fine ci sarà qualcuno che dovrà rispondere di quest'inerzia e di ciò che non è stato fatto».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento